Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti

Condividi:        

Um'altro punto di vista sull'attentato dell'11 settembre!!

Forum in cui potersi conoscere parlando di argomenti non legati all'informatica. Se siete qui per le prima volta e non conoscete ancora nessuno allora presentatevi e facciamo quattro chiacchiere.

Postdi mhullei » 18/03/06 23:14

Caro Luna 11, se non hai capito, quello che volevo dire.. non aggiungo altro, ho riletto un po'.... sono cose che mi appartengono, sono miei pensieri, quindi non pretendo di essere capito.
Dylan666 ho letto sul link... non sono troppo d'accordo o perlomeno d'accordo su tutto quello che c'è scritto, io il Vangelo l'ho letto senza "interpreti" e poi il clero, per carità... è più quello che mi delude che quello che mi insegna.
Tanto sappiamo tutti che se ci fosse un'altro Gesù, ora, dopo 2000 anni, non arriverebbe a 33 anni di vita.
Per concludere, tornando al 11 settembre chi ha visto Fahrenheit 11/9 può trarre le conclusioni che vuole ma io dico...gli Statunitensi si sono mai chiesti quale torto hanno fatto mai a Osama Bin Laden per vedersi tirare giù le torri?... io non l'ho ancora capito bene...
Avatar utente
mhullei
Utente Senior
 
Post: 619
Iscritto il: 20/07/03 02:23
Località: friuli

Sponsor
 

Postdi Dylan666 » 19/03/06 03:24

mhullei, non è mia intenzione offenderti, ma pensi di avere le competenze adatte e i saperi necessari a comprendere e decodificare avvenimenti ampi, complessi e intricatiti come l'11 settembre o un libro scritto circa 2000 anni fa? Non è che pecchi un po' di presunzione e ti perdi in luoghi comuni senza aver APPROFONDITO di persona e comparando varie fonti e studi sui fatti di cui parli?

Esempio scemo: quello che tu chiami "clero" prima di poter interpretare la bibbia la studia 5 anni in seminario (che ha lezioni e insegnamenti di livello universitario) ed è gente che ne studia contesto storico, il greco, il latino e certe volte pure l'aramaico prima di mettersi a commentare un versetto.

Ora, non dico che tu non debba farti una opinione personale, ma leggere il vangelo non significa capirlo. Idem per le torri gemelle.
Avatar utente
Dylan666
Moderatore
 
Post: 38040
Iscritto il: 18/11/03 16:46

Postdi mhullei » 19/03/06 11:51

Non mi offenderei mai, so dov'è il giusto e il sbagliato.
Penso di sapere cos'è cosa buona o cattiva,
so quello che ha combinato il clero da 2000 anni a questa parte, da Giordano Bruno a Martin Lutero e le crociate.
Oggi la raccontano in maniera diversa, hanno capito che le persone si sono un po' evolute culturalmente.
So anche che ci sono molti preti in gamba, ho visto benedire i militari mentre andavano in guerra in Iraq.
Le parole di Gesù attraverso il Vangelo colpiscono il cuore degli uomini umili, non serve studiare teologia o tentare di interpretare la bibbia... pensa solo come l'ha interpretata Gesù a suo tempo, del resto è la sua interpretazione che l'ha condannato a morte.
L'interpretazione degli ebrei invence molto diversa, secondo me la usavano come usano il corano il potere mussulmano.
A parte questo, usando le parole di Gesù a proposito dei fatti del 11 Settembre, volevo solo dire che tentare di scoprire la verità, spesso l'umanità intraprende la strada del odio e della presunzione appunto... Si sono presuntuoso..io si... ammetto. ;)
Avatar utente
mhullei
Utente Senior
 
Post: 619
Iscritto il: 20/07/03 02:23
Località: friuli

Postdi Dylan666 » 19/03/06 13:53

Ecco dove NON ci troviamo d'accordo: sempre sottolienando che non voglio offendere la tua persona, ma commentare ciò che hai scritto (sapendo ovviamente che la mia è una idea valida tanto quanto la tua, e entrambi sono criticabili) trovo che hai esposto per lo più superficiali luoghi comuni, sia sul vangelo che sull'11 settembre.

Credo che siano argomenti totalmente diversi che però hanno in comune radici tanto profonde e complesse che non possono NON essere interpretati alla luce di lunghe e profonde riflessioni (nostre ma anche di esperti) che tengano conto di diversi fattori.

Dire "ho visto cosa hanno combinato i preti" o "come sono americani" è una generalizzazione abbastanza grsossolana, al pari di quella che vede gli italiani tutti mafiosi con spaghetti e mandolini. Andare poi a ripescare Giordano Bruno o lo sterminio degli indiani è una operazione di parallelismo tra fatti storicamente tanto distanti abastanza pericolosa: se si parte da tali presupposti qualcuno potrebbe dire che gli italiani sono entrati in guerra in Iraq perché presi da una nostalgia colonizzatrice e guerrafondai ereditata dal secolo appena passato, cosa che ovviamente è assurda (non che io giustifichi la presenza di truppe italiane in quei luoghi, ma certo i nostri militari non ci sono andati cantando nostalgicamente "Faccetta nera").

Ripeto: non volgio dire che non dobbiamo farci una idea, ma leggere quattro righe, due giornali e un film e poi "dirle la nostra" fa rimanere il livello della discussione un chiacchiera da bar.
Essere in una dmocrazia che supporta la liberatà di pensiero e di espressione non vuol dire poter essere tuttologi.
Avatar utente
Dylan666
Moderatore
 
Post: 38040
Iscritto il: 18/11/03 16:46

Postdi mhullei » 20/03/06 00:37

Va beh ... va beh..
Hai chiamato impropiamente "luoghi comuni" alcuni punti fermi, da tenere ben presente come punto di riferimento di come e dove l'uomo può arrivare, nonostante ci sia già passato.
Non possiamo stare qui in un forum a srivere o a riscrivere la storia... è un modo per potersi capire, certo, si parte da lontano e in maniera superficiale per giungere ad una sudata considerazione il più possibile fedele della storia del uomo e in base a questo, si possono tirare somme e deduzioni sui fatti che accadono.. e che si ripetono purtroppo.
Secondo me ( e non è generalizzare) l'uomo non è cambiato affatto, ha conservato tutti i suoi difetti ed i suoi mali da millenni a questa parte.
E' comunque vero, ci sono uomini e uomini, io non mi ci metto nè in uno nè nell'altro a questo punto.
Ma perchè non posso più guardare la TV? Perchè mi chiedo cosa uno se ne fa dei soldi in abbondanza? perchè dedicare la vita al lavoro, o peggio alla carriera? No, non mi va di dare le risposte.. bastano queste domande... e che rimangano insolute.
La mattina quando mi alzo, penso subito alla morte... vi sembra macabro?... forse sono depresso?... no non è così, se pensi spesso alla morte, hai piena coscienza di te stesso e prendi la vita come un dono e non come una tua conquista.Questo per chi a costo di tutto vuole conquistare! Si tratta di far felice qualcuno ogni giorno, solo per questo vale la pena di vivere. Un vero preambolo per dire svegliamoci, assolutamente inutile dare la colpa a quelli che ci vogliono comandare se siamo felici di essere comandati, sarebbe pura ipocrisia. Qualcuno si lamenta di Berlusconi (quasi tutti).. alla fine acquistano i prodotti che pubblicizza in TV ed assiste alla magior parte di immondizia che esce dal teleschermo. Uno così deve amare Berlusconi.
Io ho vissuto il "73 che sarebbe il nostro "68 ho visto film come "Tommy" in prima visione, ho sentito e visto i figli dei fiori, ho conosciuto preti di una umanità incredibile, ho suonato la chitarra alla messa, ho dormito nei prati con il fuoco e le canzoni da Bob Dylan ai Nomadi a Guccini, mi sono fatto gli abiti e i Jeans personalizzati, abbiamo assistito alla guerra in Vietnam, alle proteste americane, a quelle contro la scuola e l' università, noi abbiamo sentito il profumo di una alternativa,.. Il CHE che pareva Gesù, Pasolini, e tutte le stelle che brillavano in cielo.
Ora... tutto è preconfezionato, massificato, globalizzato, consumismo, qualunquismo dilagano. Abbiamo bisogno della canna o del psichiatra o di qualcuno che ci dica chi siamo e che ci stiamo a fare qui.
Questo dico e chi vuol intendere intenda, attenzione al culo dell'auto che sia in fuori eh? ;) ...la pubblicità apre gli occhi, osserviamola bene.
Pensare bene ed essere unici, nessuna paura, essere se stessi, non c'è bisogno di artefici.. abbiamo già tutto, l'adrenalina non si provoca con una canna, bisogna provocare il gusto di vivere.
Conosco uno... ma mi raccomando Dylan, uno solo che è andato in Iraq, e si è fatto il gippone :lol: ...che bello....
Non posso far finta di niente.. perdonatemi :cry:
Sono stato fortunato... ho visto "jesus christ superstar" anche "Il Laureato" "Soldato Blu"... dov'è finita questa america? e Joan Baiz?...
Allora consiglierei senza voler insegnare nulla ad alcuno!!! solo così per fare un regalo... leggete il testo di DIO E' MORTO (francesco guccini) ultimamente bello anche il testo di CIRANO (sempre guccini) ed ancora QUALCUNO ERA COMUNISTA ( di giorgio gaber) l'Mp3 meglio.
Si ma... sono solo parole... ma dolci... beh almeno questo.. :undecided: eh?
Avatar utente
mhullei
Utente Senior
 
Post: 619
Iscritto il: 20/07/03 02:23
Località: friuli

Postdi klizya » 21/03/06 18:58

Direi che fai un pò di confusione, oltre che citare un'accozzaglia di luoghi comuni condita da facile retorica. Dici che l'uomo non è cambiato e poi citi i tuoi anni e le persone che li hanno caratterizzati indicando che sono stati migliori di adesso. Non si può generalizzare se no staremmo qui a citare proverbi e a dire che non ci sono più le mezze stagioni. Nessuno può dire cosa sia vero o cosa sia falso perchè ognuno ha la sua verità, cosa sia giusto e cosa no perchè sono concetti astratti che ciascuno interpreta secondo la propria morale. Perfino la storia e chi l'ha fatta è vista in maniera diversa da ognuno di noi. Non si può pretendere di far sì che le nostre verità siano quelle di tutti e ben venga il poter discutere in maniera civile, intelligente e coerente. Non importa se siamo soli a credere in qualcosa o se siamo ascoltati o meno: l'importante è avere delle convinzioni non il dover convincere qualcuno.
klizya
Utente Senior
 
Post: 901
Iscritto il: 09/06/05 12:03
Località: Grosseto

Postdi mhullei » 21/03/06 20:48

Tutto qui quello che mi sapete dire?
Vorrei leggere qualcosa di meglio.
Qui di luoghi comuni ce ne sono ben pochi, a meno che come luoghi comuni non intendiate la realtà.
In ogni caso cos'ha di male un luogo comune, molti luoghi comuni corrispondono a delle verità.
Insomma vorrei leggere qualcosa di più serio di quello che scrivo io.. che faccio? gioco a ping pong da solo?
Tutto è incominciato con il discorso sulle torri gemelle, poi mi pare si è giunti alla conclusione che qualcosa di "strano" c'è nella vicenda.
Io ho tentato di spiegare che questa nostra socetà in sostanza ha bisogno di qualche sacrificio umano, qua e là nel mondo.
Ho portato qualche esempio nel mio ultimo post, anche di come è cambiata l'america, ho dato per scontato che come uomini abbiamo mantenuto gli stessi difetti.. e con questo?... questo sta a dire che dobbiamo migliorare, progredire pur mantenendo la nostra caratteristica natura umana.
Ho scritto di come stavano le cose anni addietro, pur nel caos della società
di allora, c'era un alternativa, un desiderio di migliorare le cose, nel bene o nel male, ma almeno si discuteva ci si meteva a confronto, si intraprendeva stili di vita in un certo senso liberi da qualsiasi strumentalizzazione politica e consumistica ... in favore di chi??... ma della umanità naturalmente, della giustizia sociale, di una impostazione cristiana, intesa come comunione e tutto questo non poteva far altro che portare alla verità... che è una sola, almeno dal punto di vista di chi si dà agli altri...capito???
Sentite... è chiaro che da parte mia, dal mio punto di vista, dalla mia esperienza, osservando le "politiche" dei profitto, dei guadagni a ogni costo, della corsa al successo, da parte mia .. dicevo... traspare una certa amarezza.
Anche qui, i valori sono diventati luoghi comuni.
Ahh già... parlo di valori, magari qui nessuno sa cos' è un valore.
Polemica?... forse ... ma non ho letto nulla di meglio per ora. Tranquilli non voglio fare un monologo.
Fatelo voi magari... rispondete con dei controvalori magari, cercate di capire cos'è il vero o cos'è il falso.. poi discutiamo, ma se non si conosce la differenza tra il vero ed il falso allora :-?
Penso di aver vissuto, tre epoche ben distinte, per ora vi risparmio i passaggi però.. magari se qualcuno mi stimola...
non discutiamo su di me... discutiamo sui miei "luoghi comuni"... così cari a me stesso.... ;)
Ciao
Avatar utente
mhullei
Utente Senior
 
Post: 619
Iscritto il: 20/07/03 02:23
Località: friuli

Postdi Dylan666 » 21/03/06 21:09

mhullei, sempre senza offesa, la discussione rimane di basso livello, con pochi interventi e tutti più sul tuo modo di discutere che sul link che ci hai citato perché esponi concetti fumosi, altisonanti ma vuoti, retorici e astratti, con scritti molto lunghi ma poco concreti.

Sarò ben lieto se vorrai smentimi: ci dici in due parole quello che, stringi stringi, vorresti farci sapere? :)
Avatar utente
Dylan666
Moderatore
 
Post: 38040
Iscritto il: 18/11/03 16:46

Postdi mhullei » 21/03/06 21:42

Si!
sveglia ragazzi, mi pare che state assopiti, attenzione ci stanno rubando il futuro il pensiero libero e la vita... che non dura un azzz..
Fate qualcosa!!!
Cambiamo il mondo,non è difficile tanto peggio di così.
Cmq a me piace scrivere... questa è una castrazione, non vale!!! :mmmh:
Avatar utente
mhullei
Utente Senior
 
Post: 619
Iscritto il: 20/07/03 02:23
Località: friuli

Postdi Dylan666 » 21/03/06 23:18

Boh, pure queste frasi mi sembrano tutto meno che CONCRETE.
A me nessuno sta rubando nulla.
A me non pare che il mondo sia tutto uno schifo, ne rimpiango il passato vicino o lontanot. Cero, tutto è migliorabile.

Poi il "fate qualcosa" mi pre un "armiamoci e partite". ma tu da parte tua di concreto che fai? Ch puoi suggerirci? Perché ancora non ho capito cosa di preciso vuoi cambiare e come lo stai cambiando...
Avatar utente
Dylan666
Moderatore
 
Post: 38040
Iscritto il: 18/11/03 16:46

Postdi luna11 » 21/03/06 23:28

mhullei ha scritto:......
Cmq a me piace scrivere... questa è una castrazione, non vale!!! :mmmh:

Ma per carità , puoi tranquillamente continuare a farlo .
Certo non puoi pretendere che tutti condividano le tue opinioni.
Mi sembra di capire che sei una persona matura , delusa dalle molte aspettative generate da tutte le " rivoluzioni " cui hai assistito .
Ed alcune tue considerazioni , come questa
Hai chiamato impropiamente "luoghi comuni" alcuni punti fermi, da tenere ben presente come punto di riferimento di come e dove l'uomo può arrivare, nonostante ci sia già passato.
Non possiamo stare qui in un forum a srivere o a riscrivere la storia... è un modo per potersi capire, certo, si parte da lontano e in maniera superficiale per giungere ad una sudata considerazione il più possibile fedele della storia del uomo e in base a questo, si possono tirare somme e deduzioni sui fatti che accadono.. e che si ripetono purtroppo.
Secondo me ( e non è generalizzare) l'uomo non è cambiato affatto, ha conservato tutti i suoi difetti ed i suoi mali da millenni a questa parte.

potrebbero avere qualche attinenza con la teoria di Giambattista Vico sui corsi e ricorsi storici
Forse leggendo Vico troveresti molte risposte ai tuoi perchè.
Dopo magari ci spieghi perchè ritieni che
Ahh già... parlo di valori, magari qui nessuno sa cos' è un valore.
luna11
Utente Senior
 
Post: 3634
Iscritto il: 10/08/01 01:00

Postdi mhullei » 22/03/06 15:47

Dylan666 ha scritto:Boh, pure queste frasi mi sembrano tutto meno che CONCRETE.
A me nessuno sta rubando nulla.
A me non pare che il mondo sia tutto uno schifo, ne rimpiango il passato vicino o lontanot. Cero, tutto è migliorabile.

Poi il "fate qualcosa" mi pre un "armiamoci e partite". ma tu da parte tua di concreto che fai? Ch puoi suggerirci? Perché ancora non ho capito cosa di preciso vuoi cambiare e come lo stai cambiando...


Nemmeno a me nessuno ha rubato, sono una persona a cui non manca nulla, sono veramente soddisfatto, denaro non mi manca, mi diverto continuamente, il lavoro mi piace e mi porta via poco tempo, ho una casa troppo grande un giardino da 7000 metri quadri, ho molte passioni ;) ho quasi un centinaio di alberi e il tutto i serve come ispirazione per la pittura e per lo spirito. Vivo immerso nel verde e nei miei spazi che sono molti, ho avuto moltissime donne. (questo per dire che non ho frustrazioni del genere , a volte si pensa che se uno manifesta una certa inquietudine e rabbia, qualche frustrazione ce l'ha) Non frequento bar sono contro le sostanze alcoliche, mai fatto una canna. Lo sballo lo provo quando volo e durante certe accelerazioni sulla moto, oppure...in compagnia dell'altro sesso. Anche dipingere è uno sballo..Ca..o ho propio tutto, in effetti ho tempo da perdere.... e si vede. Di concreto?... boh?...sto ad ascoltere i "tiramenti" delle persone, risolvo loro qualche problemino... si mi dedico alle persone, infatti la cosa mi impegna abbastanza. Cosa voglio cambiare...cambierei le cose che non vanno bene.Io sono CONTRO sono uno così.
In sintesi durante in questi anni mi sono accorto che partendo dalle multinazionali ai media, stanno cercando, ed oramai ci sono quasi riusciti ad "imporci" i gusti e le tendenze. Detto così non sembra grave, ma a pelle sento che stanno creando degli stereotipi che la gente li segue come una dottrina. Ci passano cose sempre nuove che non servono a nulla, non voglio fare esempi, sta a chi legge capire di che cosa ha bisogno e no.
Ho paura che le persone diventino, superficiali, non pensanti, e schiave dei prodotti.
Sono allarmato per questo, anche l'11 Settembre rientra in questa sfera, i potenti hanno capito il gioco della "carota" e noi ci stiamo a questo gioco, ma dietro di noi c'è molto malessere, guerra e povertà...
Certo hai un'auto un cellulare, una ragazza, i soldi per il Pub... io non sopporto vedere le persone che stentano a tirare avanti, che non arrivano alla fine del mese, io vedo troppo consumismo virtuale, troppe falsità, idifferenza, poca realtà e poca libertà... non voglio fare esempi, fatemi voi un esempio di cosa potrebbe essere migliorabile. A PARTE QUESTO MIO POST! :lol:
Avatar utente
mhullei
Utente Senior
 
Post: 619
Iscritto il: 20/07/03 02:23
Località: friuli

Postdi mhullei » 22/03/06 15:59

Luna 11 Mi leggerò Giambattista Vico.
In quanto a ...Ahh già... parlo di valori, magari qui nessuno sa cos' è un valore.
Era una provocazione...vorrei sapere da qualcuno quali sono i suoi valori e se qualcuno ne ha o li conosce.
Per quanto mi riguarda penso di aver esposto qualche valore... :-? .. non ne sono sicuro .. non ho riletto tutto mi dovete darmi atto che almeno mi sono dato da fare
;) ;) Ciao!!
Avatar utente
mhullei
Utente Senior
 
Post: 619
Iscritto il: 20/07/03 02:23
Località: friuli

Postdi archimede » 22/03/06 16:17

mhullei ha scritto:dovete darmi atto che almeno mi sono dato da fare
Arduo sostenere il contrario, almeno per quanto riguarda questo topic.

Volendo sintetizzare quello (poco, ahimé) che ho capito:

- hai grandi ideali
- gran parte della realtà quotidiana (tua personale o del mondo in generale) ti sta stretta o proprio la disapprovi (perché in conflitto con gli ideali di cui sopra)
- sembra di intuire (non lo dici esplicitamente ma non sembri il tipo di persona che espone le sue idee solo per il gusto di farlo) un richiamo ad un "risveglio delle coscienze": l'idea è, immagino, che quante più persone si renderanno conto delle storture da te esposte con tanta passione quanto prima ciascuno potrà agire per cambiare questo nefando stato di cose

Mi hai quasi convinto, ma mi manca ancora un passaggio: ora che sono pienamente cosciente di tutto ciò, COSA proponi di fare in concreto? Oppure ciascuno deve arrangiarsi a trovare la propria via del cambiamento?

Alessandro
archimede
Moderatore
 
Post: 2755
Iscritto il: 07/11/02 12:41
Località: Genova

Postdi mhullei » 22/03/06 20:59

Aih me, questo è il punto dolente,
non saprei, è così una questione individuale.
Penso che bisognerebbe acquisire una certa sensibilità, forse sarò un po' nevrotico, mi disturba un po' tutto, come posso dare dei dei consigli... forse sono un caso da curare con qualche pillola di rassegnazione....
Incomincerei con questo grazioso post mandato da Oliviero Toscani al sito di Beppe Grillo.Premetto: non sono un assiduo lettore dei post di Beppe grillo, conosco i suoi limiti e anche quelli di Oliviero Toscani
Però questo testo lo sposo volentieri.. tanto per incominciare>

Grazie Marketing

"Sono un cono di gelato.
Anzi, ero un cono di gelato.
Il marketing dell'azienda che mi produce mi ha fatto diventare magnum, super, extra.
Ora che il marketing mi ha dato la parola e mi ha elevato a simbolo sessuale, appartengo anch'io al mondo esclusivo della seduzione.
Le bocche che mi mangiano, mi leccano, mi succhiano, hanno labbra gonfie, marmorizzate dal silicone, impastate di rossetto.
Labbra di superdotate che hanno bisogno di simboli fallici eccessivi.
Un gelato normale chi lo vuole più?
Le merci hanno un'anima e si propongono ai consumatori attraverso una sorta di rapporto fisico, di possesso, di godimento.
Grazie al marketing, sembra che le donne provino orgasmi solo con i maxiconi.
La procreazione è assistita da un pinguino panna e cioccolata.
Sono uno dei pochi neri accettati, forse perchè mordendomi scoprono che sotto la mia pelle di cioccolato sono bianco.
Adesso, vado bene a tutti, sono perfettamente integrato.
In un mondo in cui dominano i mega, gli iper, i super, io in quanto maxi mi trovo a mio agio, faccio anch'io parte della grande illusione del marketing che agita davanti agli occhi dei somari carote sempre più grandi.
Prendi 3, paghi 2. Gusto lungo. Colore sempre vivo. Alta velocità. Supersconto. Mentre il mondo del consumo è sempre più bloccato sui tassi di profitto che devono solo crescere, la sensazione che si trasmette è quella di un grande dinamismo.
Le merci ci appaiono più grandi, più colorate, più belle. In reatà, mentre cala vistosamente la qualità, i prezzi aumentano.
Il gelato una volta si comprava la domenica. Bisognava in qualche modo guadagnarselo. Il maxicono non è più per bambini, ma è per un target di donne che se lo godono in piscina. Non c'è limite alla volgarità.
Il maxicono è contenuto in un maxi-involucro che viene buttato dal finestrino per maxi-inquinare di maxi-spazzatura il mondo.
Tutto questo grazie al maxi-marketing".
Oliviero Toscani
...va bè.. non vuol dire molto cmq è carino.
Ok stasera sono a corto di ca....te, ma ecco... già questo tipo di marketing mi infastidisce moltissimo.
Invidio i refrattari a tali provocazioni che ogni secondo la TV vomita...
Odio la TV a parte quel 10% di onestà che ne esce.
Pasolini ( che è nato su questa mia adorata terra friulana) nei suoi ultimi mesi di vita disse che la TV sarebbe da abolire.
Naturalmente era una provocazione.
Incomincerei dalla Tv la mia "arriga"
Mandi...
Avatar utente
mhullei
Utente Senior
 
Post: 619
Iscritto il: 20/07/03 02:23
Località: friuli

Postdi luna11 » 23/03/06 00:48

Lo ha scritto Oliviero Toscani ??
A Napoli direbbero Chiagne e fotte .
luna11
Utente Senior
 
Post: 3634
Iscritto il: 10/08/01 01:00

Postdi mhullei » 23/03/06 02:40

Infatti Luna 11
Beppe Grillo è un comico e dice il vero amplificando un po' qua e là, mentre Oliviero Toscani è uno che collabora con le sue foto alla pubblicità dei prodotti. Anche se ha più buon gusto.
A Napoli si dice Chiagne e Fotte?
da noi "Al'è compaign dai ghiass, al vai e al tacone" :lol:

Riflessioni a ore piccole

La felicità dei ricchi è tale e quale a quella dei poveri. La felicità non è misurabile e nemmeno la tristezza. Sembra un controsenso ma la felicità ha un limite altrimenti è pazzia.
Un povero felice al "massimo" è come un ricco nelle stesse condizioni.
Qualcuno per fare ironia potrebbe dire che un ricco è felice più di frequente ;) ..certo... ma se poi la felicità diventa un "vizio" si cade in depressione.
Avatar utente
mhullei
Utente Senior
 
Post: 619
Iscritto il: 20/07/03 02:23
Località: friuli

Postdi mhullei » 23/03/06 03:42

Vi offro io il mio Luogo Comune

Gira e rigira siamo sempre qui, torri o non torri, penso che sia ora di chiudere questo topic ... questo "silenzio" non mi fa bene, mi pare che avete risposto come potevate ai miei pensieri e vi ringrazio sinceramente della attenzione, faccio mia questa discussione e mi riservo di tirare conclusioni, dal canto mio non posso fare a meno di cercare sempre la vetta più alta ed il sentiero più impervio per cercare di arricchire il mio spirito senza pace, io vivo, vivo di tutto, vivo di piazze caotiche urbane irrespirabili, sento come miei i tormenti degli altri. Vivo delle cime dei miei alberi, sentinelle della mia fede che guardano in alto ed aprono le braccia al tutto, per crescere più forti, forti di tempesta, di gelo e di sole. Provati dal odio e dal amore, giunti alla fine sapranno di aver vissuto e sapranno affrontare l'ignoto e l'abisso.
Il malessere del mondo, non si guarda con gli occhi ma con il cuore.
Esiste un filo d'oro che collega il cuore alla mente, si tratta solo di farlo vibrare. Se non entriamo negli altri sia con il demone, sia con l'angelo, saremo dei vedenti senza luce.
La luce non sta in noi ma negli altri che si riflettono in noi, così che noi possiamo rifletterci negli altri.
E' così che il cerchio della vita si chiude.
Mandi e in uaite!!!
Avatar utente
mhullei
Utente Senior
 
Post: 619
Iscritto il: 20/07/03 02:23
Località: friuli

Postdi patrix966 » 05/04/06 18:55

Ho fatto fatica a leggere tutto!Ma alla fine ci sono riuscito!
Difficile rispondere a tutto..difficile è dare una spiegazione a tutto!
1)Io non mi sento costretto a fare nulla.. la democrazia c'è..e i media o le multinazionali riescono a "condizionarti"solo se sei tu a volerlo..quindi per me va bene così!anche questa è libertà!
2)L'america non la vedo come un male che deve essere abbattuto!
Ha pregi e difetti!Non cogliamone solo i difetti!
nella seconda guerra mondiale sono stati essenziali!
3)il nazismo è stato forse il male peggiore!Ma non per questo adesso La Germania o i tedeschi devono essere catalogati come CATTIVI!
Loro stessi si vergognano di tali atrocità!
4)L'Italia e fatta di ricchi e di poveri!C'è il centro e la periferia..ci sono le case popolari e le ville!
C'è la Mafia eppure è bella comunque!
5)Fare carriera e guadagnare denaro non necessariamente deve essere una cosa squallida!
Per fare carriera..a parte le raccomandazioni..e la fortuna..ci vuole studio,cultura..e anni anni di sacrifici!Quindi non mi sembra assolutamente squallido raggiungere un famigerato obiettivo per il quale abbiamo a lungo combattuto!

Conclusione:
Sempre rispettando le opinioni di tutti..concludo dicendo che il denaro non è tutto..che la famiglia è essenziale..come però lo è anche il lavoro che ci rende attivi e dinamici..ma sopratutto ci soddisfa quando ci piace!
La vita e la natura sono uno splendido dono.. e nonostante si lavori e si guadagni del denaro,vivendo nelle grandi città caotiche, non necessariamente vuol dire che non la apprezziamo ;)
Avatar utente
patrix966
Moderatore
 
Post: 2470
Iscritto il: 05/10/05 20:36
Località: Teramo

Sono stato "sollecitato"

Postdi mhullei » 05/04/06 23:03

Sono stato sollecitato... ;)
altrimenti non avrei mai risposto.
Ci sono 5 punti mi pare...
Il primo punto, certo nessuno è costretto a fare nulla, sei cmq libero si scegliere quello che ti fanno scegliere...è molto più subdola la cosa.
Secondo punto, non ho la forza di ripondre.
Terzo punto, le atrocità continuano e pochi se ne vergognano.
Quarto punto, le ville ci sono perchè ci sono le case popolari (misera polemica)
Quinto punto, si giustissimo far carriera ma senza calpestare gli altri.
Per il commento devo dire che ci tocca in ogni caso apprezzare la vita...certo..ne abbiamo una sola.
Avatar utente
mhullei
Utente Senior
 
Post: 619
Iscritto il: 20/07/03 02:23
Località: friuli

PrecedenteProssimo

Torna a Forum off-topic


Topic correlati a "Um'altro punto di vista sull'attentato dell'11 settembre!!":


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti