Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti

Condividi:        

[Excel] Prestazioni del computer

Vuoi potenziare i tuoi documenti Word? Non sai come si fa una macro in Excel? Devi creare una presentazione in PowerPoint?
Oppure sei passato a OpenOffice e non sei sicuro di come lavorare al meglio?

Moderatori: Anthony47, Flash30005

[Excel] Prestazioni del computer

Postdi luca2002for » 07/02/09 09:55

Ciao a tutti ed in particolare un saluto ad Anthony.

Il mio quesito oggi è forse addirittura off topic, anche se riguarda excel, perchè in realtà
tratta delle performance del computer quando si utilizza questo programma.

Mi spiego meglio: ho un foglio del peso di circa 5 mb, che riceve dei dati in formato DDE ed in tempo reale,(lo
uso per seguire il mercato borsistico). Ha delle macro che girano a tempo
(fanno sostanzialmente dei copia-incolla di dati che poi rimangono nel foglio), una ventina di grafici e circa 500
celle con formattazione condizionale.

Alla mattina il foglio "gira" perfettamente. Ma, man mano che si riempie di dati, rallenta. Anche
da un punto di vista grafico le prestazioni sono evidentemente calanti nel corso della giornata, con un "refresh" del
foglio che, verso la fine del pomeriggio richiede più di un secondo per attuarsi.

Io ho Office 2003, windows XP service pack2, un processore AMD Athlon 64 X2 Dual Core 5200+ 2,71 GHz,
e 2 GB di RAM. Ho una scheda video GeForce 8500 GT.

Ho "sfrondato" il più possibile il foglio per renderlo più agile, ma i miglioramenti sono stati
soltanto parziali.

Mi rivolgo al forum, certo che questi problemi vi saranno capitati probabilmente molto prima di
me, per chiedere un'opinione circa questi interrogogativi, in modo che possa migliorare le prestazioni
o quantomeno diminuire ulteriormente i rallentamenti.

Relativamente al computer:

- Quali componenti del computer devo eventualmente migliorare in termini di prestazioni (processore, RAM,
scheda video?).

Relativamente al software:

- Lascio Office 2003 o o passo al 2007? Quale dei due in termini di performance è il migliore?

- Passare da XP a Vista potrebbe rendere più veloce il computer?

Relativamente al foglio di lavoro:

- In quale direzione devo lavorare per rendere più "leggero" il foglio? Il tempo che trascorre
tra l'esecuzione di una macro ed un'altra?..il numero totale di formattazioni condizionali?..il numero
dei grafici?....O il numero delle celle collegate "in diretta" con il DDE (attualmente sono circa 500)? Oppure un buon parametro su cui lavorare è il "peso" informatico del foglio?

Sono questiti molto specialistici. In effetti ho chiesto un pò in giro ad amici "preparati" o a vari negozianti,
ma ho avuto risposte non concordi.

Se qualcuno riuscisse ad indirizzarmi potrei guadagnare un sacco di tempo e di lavoro (nonchè di soldi)
inquadrando subito la strada da seguire per poter lavorare con un foglio che si aggiorna in modo fluido non rallentando
vistosamente nel corso della giornata.

Un ringraziamento per la paziente attenzione.

Luca
luca2002for
Utente Senior
 
Post: 116
Iscritto il: 07/05/06 09:32

Sponsor
 

Re: [Excel] Prestazioni del computer

Postdi Anthony47 » 07/02/09 13:53

Il mio sospetto e' che nel corso della giornata la schedulazione delle macro si moltiplica, ovviamente per qualche imprecisione nel codice.
Prova a inserire un incremento di una qualche cella che puoi tenere sotto controllo visivamente (una per ogni macro "a tempo") ad ogni esecuzione, e verifica se la frequenza di incremento (cioe' di rischedulazione delle macro) rimane costante o cambia.
Se cambia vedremo poi come individuare l' errore.

Ciao.
Anthony
Win7 + Office 2010 Ita; Win 7 + Office 2013 Ita
Xp + Office 2003 Ita
E voi cosa usate? (per istruzioni vedere viewtopic.php?f=26&t=97449)
Avatar utente
Anthony47
Moderatore
 
Post: 13899
Iscritto il: 21/03/06 16:03
Località: Ivrea

Re: [Excel] Prestazioni del computer

Postdi luca2002for » 07/02/09 15:54

Grazie per la risposta Anthony.

In effetti avevo pensato a qualcosa del genere.

La macro principale del foglio gira ogni 6 secondi. Ho pensato di
creare un grafico che mi dicesse se e quando ha girato con intervalli maggiori.
Il risultato, che è l'immagine che cerco di allegare, mostra, per i circa 4000 cicli giornalieri. i casi nei quali l'intervallo di tempo è stato superiore a 6 secondi.
A parte l'andamento (un pò a frattale) ti suggerisce qualcosa? Nelle ordinate ci sono i tempi e come vedi si va spesso oltre il tempo prefissato, specialmente verso la fine.
Nel foglio ci sono tre diverse macro on time che vengono lanciate la prima volta da una auto-open e che in fondo al codice hanno l'istruzione.
Le ho controllate, mi sembrano tutte ok.

Esempio. Nella auto-open ho

Codice: Seleziona tutto
Application.OnTime TimeValue("09:05:24"), "modulo1.Fib"


e nell'ultima riga della macro Fib ho

Codice: Seleziona tutto
Application.OnTime Now + TimeValue("00:00:06"), "Fib"


Non so a questo punto se il rallentamento è fisiologico (e allora rientrano in campo le domande - anche se un pò generiche - formulate precedentemente) oppure patologico.

Tu cosa ne pensi?

Grazie mille

Luca
distanza tempo.JPG
(68.27 KiB) Scaricato 45 volte
luca2002for
Utente Senior
 
Post: 116
Iscritto il: 07/05/06 09:32

Re: [Excel] Prestazioni del computer

Postdi Flash30005 » 09/02/09 11:47

luca2002for ha scritto:...
Io ho Office 2003, windows XP service pack2, un processore AMD Athlon 64 X2 Dual Core 5200+ 2,71 GHz,
e 2 GB di RAM. Ho una scheda video GeForce 8500 GT.
...
- Lascio Office 2003 o o passo al 2007? Quale dei due in termini di performance è il migliore?

- Passare da XP a Vista potrebbe rendere più veloce il computer?


A snellire la/le macro ci pensa il maestro...

Personalmente posso consigliarti sui pacchetti software.

Office 2003 è molto più veloce di Office 2007.
macro che con office 2003 impiegano 40 secondi in office 2007 occorrono 3 minuti per via della compressione-decompressione oggetti infatti i file di office 2007 occupano 1/3 rispetto a quelli del 2003 (personalmente preferisco occupare più spazio su disco ma velocizzare i calcoli).

Xp molto più veloce di Vista (test fatti, credo dalla stessa MS, tra Xp sp3 e Vista il rapporto è 160/100)
Vedo che ancora non hai installato il Sp3 di Xp, te lo consiglio sia per la sicurezza che per la velocità di esecuzione.
Preleva il Sp3 sul sito MS e scarica la versione da 308 Mb (per sviluppatori) non quella light da 80 mb (in molti Pc, quest'ultima, si arrestava prima di completare l'installazione)

Ciao
Flash
Win7 + Office 2010 Ita
"Fotografica" al servizio dell'immagine

Ottime opportunità di lavoro (part-time o full-time) con guadagni immediati. Info in MP
Avatar utente
Flash30005
Moderatore
 
Post: 8460
Iscritto il: 27/09/07 11:44
Località: Roma +o-

Re: [Excel] Prestazioni del computer

Postdi Flash30005 » 09/02/09 11:57

Aggiungo anche di effettuare laggiornamento di IE alla versione 7

Vedendo il tuo grafico sui tempi impiegati con il passare del tempo mi viene da pensare che potrebbe essere anche un eccessivo riscaldamento del processore.
Se hai l'utility che controlla lo stato del cabinet (Temperatura processore, mother board e cabinet, n. giri ventole raffeddamento etc) prova a tenere sott'occhio (ogni due o tre ore) l'andamento di questi parametri.

Ciao
Flash
Win7 + Office 2010 Ita
"Fotografica" al servizio dell'immagine

Ottime opportunità di lavoro (part-time o full-time) con guadagni immediati. Info in MP
Avatar utente
Flash30005
Moderatore
 
Post: 8460
Iscritto il: 27/09/07 11:44
Località: Roma +o-

Re: [Excel] Prestazioni del computer

Postdi luca2002for » 09/02/09 17:09

Grazie Flash, proverò tutti i tuoi suggerimenti e ti saprò riferire.

Intanto grazie per avermi confermato quello che "a naso" pensavo, cioè che XP + office 2003 fosse la combinazione più veloce (senza nulla togliere alle grandi potenzialità di 2007) per i fogli di lavoro con macro a tempo.

L'idea del riscaldamento/raffreddamento spiegherebbe molto bene il grafico....farò i test.

Grazie mille!

Luca
luca2002for
Utente Senior
 
Post: 116
Iscritto il: 07/05/06 09:32

Re: [Excel] Prestazioni del computer

Postdi Anthony47 » 09/02/09 17:43

Rieccomi.
Ho capito che il grafico indica quanto tempo passa tra uno start e il successivo della macro; giusto?
Se e' cosi', allora significa che fino alle 10 circa la macro viene eseguita in pochissimi decimi (delta tempo stabile sui 6 sec), poi comincia a oscillare tra "pochissimo" e "in crescendo" fino a circa 5 secs (dato 3137, circa le 14?); poi si riprende ma comincia a oscillare subito nuovamente in crescita. Mi sembra un "battimento" tra due eventi, che periodicamente si incrociano e quindi si disturbano a vicenda. L' ipotesi del riscaldamento non e' da scartare, quindi verificala, pero' in quel caso mi aspetterei una risposta crescente e stabile, senza quindi quei ritorni periodici a 6 sec.

Non so se hai poi cercato di capire se c'e' una schedulazione multipla (cioe' una macro viene rischedulata tra 6 secondi quando e' gia' pending una richiesta schedulata; dopo un po' di tempo potresti avere schedulazioni molto frequenti e magari sovrapposte).
Alta domanda: col passare delle ore, la quantita' di dati da elaborare nella macro aumenta o no? Ovviamente qui va guardata la struttura delle istruzioni; per esempio un ".copy" fatto su 10 celle o 1000 celle non cambia granche'; mentre un "For each Cell in Range" ovviamente richiede tempo in proporzione alle celle da elaborare.

Dici che hai 3 macro: sono accodate in una unica sequenza con una unica rischedulazione, o sono rischedulate in modo separato? Sempre a 6 sec?
Se sono schedulazioni diverse, puoi provare a metterle diciamo a 5, 7 e 9 secs?

Infine, dovresti guardare con task manager, tab Processi, per essere certi che mentre la macro va in esecuzione non ci siano altri processi diversi da excel.exe ad alta richiesta di cpu.

Come vedi si procede a tentoni...

Ciao.
Anthony
Win7 + Office 2010 Ita; Win 7 + Office 2013 Ita
Xp + Office 2003 Ita
E voi cosa usate? (per istruzioni vedere viewtopic.php?f=26&t=97449)
Avatar utente
Anthony47
Moderatore
 
Post: 13899
Iscritto il: 21/03/06 16:03
Località: Ivrea

Re: [Excel] Prestazioni del computer

Postdi luca2002for » 09/02/09 21:50

Cari Flash e Anthony,

premetto che questo è un forum straordinario, dove angeli sgomitano per aiutare chi è in difficoltà.

Non finirò mai di ringraziarvi, siete veramente unici!

Ho fatto prove ed esperimenti, dopo aver letto le vostre risposte.

Io uso il foglio di excel per lavoro e per me è veramente importante poter trarre informazioni il più possibile sincronizzate col mercato, usando uno strumento (il foglio di excel) che con gli anni ho cercato di migliorare sempre più, anche grazie al vostro aiuto.

Divido i risultati di tali prove per settore, rispondendo a Flash per gli aspetti “windowsiani” e ad Anthony per quelli “excelliani”.

Per Flash:

ho scaricato un programma (speedfan) per monitorare le temperature (ovviamente con foglio di excel aperto e a pieno regime di funzionamento).

Per i dati completi ho allegato uno screenshot della finestra del programma, ma in sintesi i risultati (che dopo un’ora di funzionamento sono rimasti sostanzialmente invariati – il pc è stato acceso ininterrottamente dalle 7 di questa mattina) sono:

GPU C 52
TEMP1 C 39
TEMP2 C 27
TEMP3 C 127
HD1 C 37
TEMP1 C 40
CORE C 22
CORE C 52
AMBIENT C 0

(Te li riporto così come sono scritti, non è che francamente ci capisca molto. Forse unico dato significativo è il C 127 temp3, che infatti è segnalato nello screenshot con l’icona di un fiammifero).

Per quanto riguarda la CPU ho fatto una scoperta interessante.

Devi sapere che il foglio è suddiviso in 9 fogli di lavoro. In uno di questi (Indicatore), che è in qualche modo riassuntivo, ci sono tutti i dati, molte formattazioni condizionali e una ventina di grafici.

Ho notato che se il foglio attivo è l’Indicatore, la CPU utilizzata, altrimenti oscillante tra il 4% e il 7%, sale, andando tra il 30% e il 40%.

La cosa curiosa è che se rimango sul foglio Indicatore ma con lo scroll down mi sposto in giù di una quarantina di righe, andando in una zona del foglio “vuota”, l’utilizzo della CPU ritorna sui valori (bassi) riscontrati quando è attivo un qualunque altro foglio (4% - 7%).

Stesso discorso se il foglio è minimizzato. Sulla parte “scritta” dell’Indicatore l’utilizzo della CPU sale, mentre sulla parte “vuota” o su qualsiasi altro foglio la CPU scende.

Relativamente ai processi, quelli in corso sono 51, e l’utilizzo del file di paging è 760 MB.
I processi che più incidono sulle prestazioni sono i seguenti (anche per questa informazione allego uno screenshot, “task manager”):

javaw.exe 159.064 KB
firefox.exe 103.692 KB
System 61.332 KB
Svchost.exe 24.372 KB
RTHDCPL.exe 22.284 KB
EXCEL.exe 18.176 KB

(a seguire gli altri, in ordine decrescente di utilizzo di memoria).

Per Anthony:

hai interpretato perfettamente il grafico, le cose stanno esattamente come hai detto. Tempi tra l’esecuzione di una macro e l’altra che progressivamente si innalzano, non rinunciando però (seppur sempre più raramente con l'andar del tempo) a tornare alla “normalità”.

La macro che gira ogni 6 secondi fa in pratica solo un copia e incolla di una riga di circa un centinaio di dati (che si aggiornano dinamicamente attraverso il DDE), incollandola (incolla speciale => valore) su un altro foglio-contenitore, che serve da serbatoio per i grafici (che quindi si aggiornano in tempo reale) e per avere materiale su cui studiare la sera a mercato chiuso.

Alla fine del mercato il foglio-contenitore conta quindi circa 100 (colonne) * 4486 (righe) = 44.860 celle di dati, senza nessuna formattazione condizionale. Un ventina di queste colonne viene usata per la creazione dei grafici che si aggiornano in tempo reale (ogni 6 secondi).

Oltre a questa macro, ce ne sono altre tre che girano a tempo:

una ogni minuto (fa un semplice copia-incolla, è inserita nella auto_open e contiene nell’ultima riga il richiamo a se stessa – così come nell’esempio che ho scritto nel mio secondo post). Parte alle 9:05:27.

Poi ce ne sono altre due (che partono entrambe ogni 15 minuti, ma che sono temporalmente sflasate, una infatti parte alle 9:15:10 e l’altra alle 9:29:10), anch’esse deputate a dei semplici copia e incolla.

Ho cercato di sfalsare gli orari proprio per evitare accavallamenti. Ma anche se ce ne fossero (e sicuramente ce ne sono, considerando che c’è sempre la macro dei 6 secondi che imperversa dalle 9 e 5 e 24 secondi fino all’autochiusura del foglio), penso che ciò dovrebbe determinare semplicemente un ritardo millesimale nell’esecuzione della macro che viene a trovarsi “vicina” nella schedulazione, ma non una ripetizione della schedulazione stessa (correggimi se sbaglio).

Non ci sono comunque macro che “tengano in considerazione” le celle del foglio contenitore, che quindi aumenta, sì, come volume di dati nel corso della giornata, ma se appesantisce il foglio, lo fa solo perché i dati diventano punti di grafici presenti nel foglio Indicatore.

Grazie, ragazzi. Queste sono le scoperte che ho fatto e che spero possano darvi qualche indizio.

Una cosa che mi è venuta in mente, per concludere è questa: tempo fa usavo un foglio con un’unica macro a 3 secondi (quindi molti più dati), una sessantina di grafici e un foglio che invece di circa 6 – 8 mega, come quello attuale, ne pesava 60. Eppure non c’erano i rallentamenti che ho riscontrato adesso. Forse perché non c’era un foglio indicatore?

Cosa ne pensate?

Luca
Allegati
task manager.JPG
(50.54 KiB) Scaricato 36 volte
temperature.JPG
(41.35 KiB) Scaricato 37 volte
luca2002for
Utente Senior
 
Post: 116
Iscritto il: 07/05/06 09:32

Re: [Excel] Prestazioni del computer

Postdi Anthony47 » 10/02/09 00:47

Hai identificato che visualizzando una porzione molto affollata dello schermo la cpu va in affanno, probabilmmente perche' il sistema e' occupato anche per operazioni di gestione display.
Sai se questo foglio contiene grandi quantita' di funzioni "volatili" (che hanno un ricalcolo molto frequente): Random, Offset, Cell, Now, Today, Indiretto? o hai delle "user functions" definite volatili?
Anche la formattazione condizionale mangia molta cpu.

Hai gia' provato nella macro da 6 sec a impostare "Application.ScreenUpdating = False" all' inizio e =True all' uscita? com pure "Application.Calculation = xlManual" all' inizio e = xlCalculationAutomatic alla fine?

Per quanto riguarda l' ipotesi di schedulazione multipla, questa ovviamente puo' succedere solo per anomalia nel codice; puoi escludere che ci sia? dipende dalle operazioni effettuate, es. se copi una riga con l' orario e ne trovi distanziate meno di 6 secondi il problema c' e' e andra' debuggato.

Vedo che hai un processo javaw.exe che occupa tanta memoria; la descrizione dice che "serve a eseguire programmi scritti in java"; sai a quale programma collegarlo? sai se occupa tanta cpu, oltre che tanta memoria? Clamorosa anche l' immagine System: sul mio Pc occupa 96 kB contro 61 MB del tuo. Puoi vedere, in Task Manager, l' occupazione istantanea di cpu di un processo nella colonna "cpu"; ma puoi scegliere di visualizzare anche il cumulativo: Menu /Visualizza /Seleziona colonne, spunti "Tempo cpu". In questo modo potrai anche vedere che ti ha mangiato cpu dopo N minuti/ore e avere qualche elemento aggiuntivo.

Io chiuderei anche servizi interattivi quali la messaggistica, e disabiliterei i servizi che palesemente non ti servono (Start /Esegui /msconfig, tab Avvio).

Ciao.
Anthony
Win7 + Office 2010 Ita; Win 7 + Office 2013 Ita
Xp + Office 2003 Ita
E voi cosa usate? (per istruzioni vedere viewtopic.php?f=26&t=97449)
Avatar utente
Anthony47
Moderatore
 
Post: 13899
Iscritto il: 21/03/06 16:03
Località: Ivrea

Re: [Excel] Prestazioni del computer

Postdi pietrol » 10/02/09 02:39

Ciao a tutti
mi permetto di intervenire perchè mi è venuta un'idea leggendo questo:
tempo fa usavo un foglio con un’unica macro a 3 secondi (quindi molti più dati), una sessantina di grafici e un foglio che invece di circa 6 – 8 mega, come quello attuale, ne pesava 60. Eppure non c’erano i rallentamenti che ho riscontrato adesso.


e vorrei sottoporvela, potrebbe non essere risolutiva ma probabilmente semplifica un po' le cose:
invece di utilizzare quattro diversi processi di wait (secondo me stressano abbastanza) si potrebbe raggrupparli tutti in uno utilizzando dei contatori che si incrementano ad ogni ciclo.
In sostanza: una sola macro con un loop di tre secondi che esegue esattamenta quello che già fa adesso in più incrementa dei contatori (x, y ). Quando y = 2 parte anche la copia da fare ogni 6 secondi e poi azzera y, quando x = 300 partono anche le copie da fare ogni 15 minuti e poi azzera x, e così via.
E' una prova che si può mettere in pista velocemente e secondo me ne vale la pena.

ciao
pietrol
il lupo ululà, il castello ululì
pietrol
Utente Senior
 
Post: 270
Iscritto il: 07/01/09 14:34

Re: [Excel] Prestazioni del computer

Postdi luca2002for » 10/02/09 13:24

Ho provato anche oggi a vedere il funzionamento del foglio "in diretta" e sul un computer meno potente di quello che ho a casa.

In effetti lo "scarto" rispetto ai 6 secondi canonici si è verificato solo e ogniqualvolta ho tenuto il foglio sulla pagina indicatore.

Pur passando il tempo, se rimango su altre parti del foglio, la macro funziona correttamente ogni 6 secondi, anche dopo alcune ore di funzionamento.

Individuato quello che sembra essere il "vero" problema, quale mossa posso usare per attenuarne gli effetti negativi?

Se fosse una questione risolvibile attraverso l'uso di una scheda video più potente? Ovvio, non posso rimandere senza guardare il'indicatore, perchè se è vero che così il foglio gira benissimo, è anche vero che mi serve guardarlo :lol:

Se aveste qualche ispirazione ben lieto di ascoltarla....grazie intanto per le idee che mi avete dato finora.

Luca
luca2002for
Utente Senior
 
Post: 116
Iscritto il: 07/05/06 09:32

Re: [Excel] Prestazioni del computer

Postdi Flash30005 » 10/02/09 13:31

luca2002for ha scritto:...
ho scaricato un programma (speedfan) per monitorare le temperature (ovviamente con foglio di excel aperto e a pieno regime di funzionamento).

Per i dati completi ho allegato uno screenshot della finestra del programma, ma in sintesi i risultati (che dopo un’ora di funzionamento sono rimasti sostanzialmente invariati – il pc è stato acceso ininterrottamente dalle 7 di questa mattina) sono:

GPU C 52
TEMP1 C 39
TEMP2 C 27
TEMP3 C 127
HD1 C 37
TEMP1 C 40
CORE C 22
CORE C 52
AMBIENT C 0

(Te li riporto così come sono scritti, non è che francamente ci capisca molto. Forse unico dato significativo è il C 127 temp3, che infatti è segnalato nello screenshot con l’icona di un fiammifero).

Non ho ben capito se questi dati sono dopo un ora di funzionamento o a fine giornata comunque qualcosa, sullo screenshoot che hai inviato delle temperature, mi insospettisce
Non dovresti avere "fiammelle" e inoltre se ho interpretato bene quell'utility non hai una tensione negativa adeguata:
un alimentatore di un Pc ha 4 alimentazioni fondamentali +12V, -12v, +5v, -5v nel tuo test la tensione che nominalmente dovrebbe essere -12 è di soli -7 volt :eeh: , inoltre, non dovresti avere frecce su o frecce giù ma dei flag verdi che indicano Ok. pubblico un test-esempio preso su internet.
Desumo quindi che sia un problema hardware o dell'alimentatore o del processore
Hai mai provato quel programma (macro) su un altro Pc, magari Intel Pentium? Se hai la possibilità fai questa prova. ;)



luca2002for ha scritto:Ho notato che se il foglio attivo è l’Indicatore, la CPU utilizzata, altrimenti oscillante tra il 4% e il 7%, sale, andando tra il 30% e il 40%.

La cosa curiosa è che se rimango sul foglio Indicatore ma con lo scroll down mi sposto in giù di una quarantina di righe, andando in una zona del foglio “vuota”, l’utilizzo della CPU ritorna sui valori (bassi) riscontrati quando è attivo un qualunque altro foglio (4% - 7%).
...

Per questo puoi seguire il consiglio di Anthony:

Anthony47 ha scritto:Hai gia' provato nella macro da 6 sec a impostare "Application.ScreenUpdating = False" all' inizio e =True all' uscita? com pure "Application.Calculation = xlManual" all' inizio e = xlCalculationAutomatic alla fine

Così facendo l'elaborazione fa aventi senza aggiornare le videate dei fogli come se fosse "bloccata" in un foglio dandoti la posibilità di non utilizzare ulteriormente la Cpu e ripristinarlo alla fine dell'elaborazione (dei 6 secondi) in effetti hai sempre tuto sotto controllo tranne durante l'elaborazione che sarà velocizzata se non aggiorni ogni le pagine durante il processo della macro
Allegati

[L’estensione zip è stata disattivata e non puó essere visualizzata.]

Flash
Win7 + Office 2010 Ita
"Fotografica" al servizio dell'immagine

Ottime opportunità di lavoro (part-time o full-time) con guadagni immediati. Info in MP
Avatar utente
Flash30005
Moderatore
 
Post: 8460
Iscritto il: 27/09/07 11:44
Località: Roma +o-

Re: [Excel] Prestazioni del computer

Postdi Flash30005 » 10/02/09 13:39

Ops! :o
Mi è "partito" il post mentre lo stavo "sistemando" per spedirlo.
Mi scuso per alcuni errori di battitura (doppie mancanti, etc) ma la tastiera non riesce a stare dietro a un Flash :D
L'importante è che si capisca il concetto ;)

Ciao
(mancava anche questo)
Flash
Win7 + Office 2010 Ita
"Fotografica" al servizio dell'immagine

Ottime opportunità di lavoro (part-time o full-time) con guadagni immediati. Info in MP
Avatar utente
Flash30005
Moderatore
 
Post: 8460
Iscritto il: 27/09/07 11:44
Località: Roma +o-

Re: [Excel] Prestazioni del computer

Postdi Anthony47 » 11/02/09 01:15

Hai potuto appurare a cosa serve javaw.exe? come pure quali sono i processi che consumano cpu, tramite il campo Tempo cpu? E l' eventuale uso in quantita' industriale di funzioni "volatili"?

Soprattutto, hai potuto sperimentare il blocco dello screenupdating (prima cosa) e del calcolo (subordine)? Dal grafico che hai postato la tua macro dura pochi decimi; congelare la visualizzazione per pochi decimi nemmeno te ne accorgi.

Questo per menzionare le cose da cui mi aspetto miglioramenti reali e non marginali.

L' idea di pietrol di avere un unico processo rischedulato, all' interno del quale richiamare una macro, o l' altra o l' altra, e' probabilmente superata dal post successivo di luca che collega la lentezza della macro alla visualizzazione contemporanea del foglio di riepilogo, ma comunque si potrebbe mettere in prova.

Ciao.
Anthony
Win7 + Office 2010 Ita; Win 7 + Office 2013 Ita
Xp + Office 2003 Ita
E voi cosa usate? (per istruzioni vedere viewtopic.php?f=26&t=97449)
Avatar utente
Anthony47
Moderatore
 
Post: 13899
Iscritto il: 21/03/06 16:03
Località: Ivrea

Re: [Excel] Prestazioni del computer

Postdi luca2002for » 11/02/09 16:19

Grazie Anthony, Flash e Pietrol....(per Anthony, le macro hanno tutte il false sullo screen update, è il merito è proprio il tuo che mi avevi insegnato come farlo, qualche mese o anno fà ;) )

Incredibilmente :lol: , e con una dose di fortuna non comune, visto che non ci sarei mai arrivato per ragionamento, credo di aver risolto il problema.

Per un motivo soltanto grafico, di bellezza, avevo deciso di dare a tre colonne dell'indicatore un bordo (a puntini), solo per distinguerle dalle altre.

Avendo stamattina creato (un pò per necessità e un pò per disperazione), in una zona nuova del foglio, una specie di mini-indicatore (con molte meno formattazioni condizionali e nessun grafico), ho notato che il refresh rallentato del foglio persisteva (così come il ritardo nell'esecuzione della macro a 6 secondi). Ho provato a togliere i bordi da queste tre colonne (totale 120 celle) e....per motivi che sfuggono alla mia possibilità di comprensione ma dei quali devo darvi conto (considerata anche la gentilezza con cui avete fatto, con me, mille ipoesi per risolvere il mio problema) il foglio ha ripreso a funzionare alla perfezione, con distanze temporali perfette tra macro e macro.

Il grafico degli scostamenti ha ripreso l'andamento del primo mattino (quello, per intenderci, nel quale i valori temporali sono tutti in un range strettissimo che ha per media i 6 secondi). Osservo anche adesso il grafico che si forma (sempre con una certa incredulità! :D .

Ecco perchè il foglio di qualche settimana fa, molto più complesso e pieno di grafici (con macro che girava ogni 3 secondi) non mi aveva mai dato problemi....non c'erano celle col bordo a puntini!!!!

Vi ringrazio perchè mi avete aiutato a risolvere il problema e sono contento perchè, da un "caso" siamo riusciti a scoprire come la formattazione dei bordi delle cella risce ad avere effetti potenzialmente (e per me inspiegabilmente) devastanti sulla velicità nell'esecuzione delle macro.

Grazie!

Luca
luca2002for
Utente Senior
 
Post: 116
Iscritto il: 07/05/06 09:32

Re: [Excel] Prestazioni del computer

Postdi Anthony47 » 12/02/09 00:14

Per un motivo soltanto grafico, di bellezza, avevo deciso di dare a tre colonne dell'indicatore un bordo (a puntini), solo per distinguerle dalle altre.
Il bordo delle celle?? Prodotto con Formatta /Celle, tab Bordo? Incredibile!
Pero' non sono riescito a simularlo, nel senso che griglia o non griglia non vedo variazioni apprezzabili al "consumo" di cpu.

Ciao.
Anthony
Win7 + Office 2010 Ita; Win 7 + Office 2013 Ita
Xp + Office 2003 Ita
E voi cosa usate? (per istruzioni vedere viewtopic.php?f=26&t=97449)
Avatar utente
Anthony47
Moderatore
 
Post: 13899
Iscritto il: 21/03/06 16:03
Località: Ivrea

Re: [Excel] Prestazioni del computer

Postdi luca2002for » 12/02/09 07:02

Sì...pazzesco vero? Eppure...è così.

E non un bordo "qualunque". Quello "a puntini" che avevo scelto perchè stanca di meno gli occhi, pur "staccando" un pò visivamente le celle formattate in questo modo dalle altre.

Oggi avrò un'intera giornata per far andare il foglio senza bordi e, se vuoi, giusto per la cronaca, posterò il grafico dell'esecuzione della macro.

Se vuoi fare dei test, però, ricordati che i malfunzionamenti (che non è provato fossero dati da un sovraccarico della CPU, ma forse a questo punto con qualcosa avente a che fare con i rapporti tra excel e scheda grafica) cominciavano a palesarsi dopo circa 2 ore di funzionamento del foglio.

Grazie ancora e te e agli altri partecipanti per le ispirazioni che mi avete dato. Quando si ha un problema con excel, sapere di non essere da soli è un grande aiuto. Questo forum è il numero uno! ;)

A dopo

Luca
luca2002for
Utente Senior
 
Post: 116
Iscritto il: 07/05/06 09:32

Re: [Excel] Prestazioni del computer

Postdi Flash30005 » 14/02/09 14:41

Ciao Luca

sono contento che hai risolto il problema calcolo ma...
io adesso, al tuo posto, controllerei il funzionamento del tuo Hardware che, secondo lo screenshot da te inviato, non credo sia regolare:
temperature elevate (icona fiamma)
tensioni molto diverse da quelle nominali -7 invece di -12
etc.

Ciao

P.s. nel mio post precedente avevo allegato un'immagine dello stesso test con valori regolari, l'hai visto?
Flash
Win7 + Office 2010 Ita
"Fotografica" al servizio dell'immagine

Ottime opportunità di lavoro (part-time o full-time) con guadagni immediati. Info in MP
Avatar utente
Flash30005
Moderatore
 
Post: 8460
Iscritto il: 27/09/07 11:44
Località: Roma +o-


Torna a Applicazioni Office Windows


Topic correlati a "[Excel] Prestazioni del computer":


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti