Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti

Condividi:        

Cluster danneggiati e spazio disponibile

Risolvi qui i tuoi problemi legati a Windows '95, '98, ME, NT, 2000, XP, 2003, Vista...

Moderatori: -> EleKtrA <-, antoo69

Cluster danneggiati e spazio disponibile

Postdi stefi » 28/07/09 19:46

Ciao a tutti sono Stefania e, come da titolo, mi ritrovo con il problema dei cluster :(
L'ultimo messaggio dello scandisk, oggi, mi dice che ci sono 12 kb in settori danneggiati.
Quando me ne sono accorta, circa 15 gg fa, (con un occasionale scandisk) erano 4 kb,
poi sono diventati 12 e così sono sempre rimasti. Lo scandisk approfondito non li ripara.
Il pc, con xp s.p.3, va benissimo, non ci sono rallentamenti, messaggi di errore o
schermate blu.
Comunque sto rinnovando il mio backup su un hd esterno, ma non capisco una cosa:
il mio hd E con xp è di 80 giga, e ne aveva circa 45 disponibili.
A mano a mano che procedo a eliminare i file che copio, e sono proprio tantissimi,
lo spazio disponibile non aumenta, anzi decresce.
Ovverosia, lo spazio sull'hd esterno ovviamente diminuisce, quello dell'hd fisso E
rimane invariato per giorni, e poi cala invece di aumentare ! :eeh:
Oggi mi ritrovo con 44,3 giga disponibili su E, stamattina erano 44,4.
Ho eliminato un mucchio di posta nel pomeriggio, e lo spazio cala ? :mmmh:
Non ci sono virus o schifezzine varie (Nod 32- SuperantiSpyware- Spybot)
Per favore, mi spiegate l'arcano ?
Dato che mi piacerebbe tanto fare da me ho comprato Acronis True Image, ma
non ci capisco un'acca perciò, spiegato l'arcano dello spazio che diminuisce, vi
scriverò un altro topic.
Grazie per la pazienza di aver già letto questo, e grazie di cuore a chi vorrà aiutarmi :)
stefi
stefi
Utente Junior
 
Post: 72
Iscritto il: 27/01/04 12:08

Sponsor
 

Re: Cluster danneggiati e spazio disponibile

Postdi Flash30005 » 29/07/09 09:59

Ciao Stefania

Fai bene a fare il backup perché i dischi cominciano con queste anomalie e poi diventano illegibili.

Quando copi i file dall'Hd fisso a quello esterno spero che, oltre a cancellare dall'Hd fisso i file copiati, tu svuoti il cestino.
Invece di Copiare/incollare, cancellare e svuotare il cestino puoi fare lo spostamento dei file con Taglia/incolla (impiega un po' di tempo in più ma il SO fa anche una verifica della corretta copia) in questo caso i file non vanno a finire nel cestino.

Lo spazio occupato sull'Hd esterno è sicuramente superiore a quello liberato nell'Hd interno (l'esterno è sicuramente formattato Fat32 mentre l'HD interno in NTFS e i cluster vengono gestiti diversamente).

Cancellare "un'infinità" di posta non significa liberare molto spazio nell'Hd, migliaia di email accumulate in diversi anni potranno occupare al massimo 7 o 800 Mb (0.8 Gb) quindi una variazione di decimali che possono essere "ricoperti" dallo stesso file di paging se impostato su variabile o da file temporanei.

Prova a fare la pulizia del disco (su Proprietà del tuo disco) e vedi i file inutili che puoi eliminare

Inoltre per liberare notevole spazio sull'Hd fai una ricerca di file di un certo "peso" e spostali nell'Hd esterno, poi fai un defrag (anche se penso che con i cluster rovinati il processo di defrag fallisca).

Ciao
Flash
Win7 + Office 2010 Ita
"Fotografica" al servizio dell'immagine

Ottime opportunità di lavoro (part-time o full-time) con guadagni immediati. Info in MP
Avatar utente
Flash30005
Moderatore
 
Post: 8460
Iscritto il: 27/09/07 11:44
Località: Roma +o-

Re: Cluster danneggiati e spazio disponibile

Postdi stefi » 29/07/09 11:33

Flash30005 ha scritto:Ciao Stefania

Fai bene a fare il backup perché i dischi cominciano con queste anomalie e poi diventano illegibili.
Grazie Flash per la tua risposta :)

Quando copi i file dall'Hd fisso a quello esterno spero che, oltre a cancellare dall'Hd fisso i file copiati, tu svuoti il cestino.
Invece di Copiare/incollare, cancellare e svuotare il cestino puoi fare lo spostamento dei file con Taglia/incolla (impiega un po' di tempo in più ma il SO fa anche una verifica della corretta copia) in questo caso i file non vanno a finire nel cestino.
Si, si, vuoto il cestino.
Il grosso del bachup lo avevo già fatto, ora mi rimane un botto di posta :!:

Lo spazio occupato sull'Hd esterno è sicuramente superiore a quello liberato nell'Hd interno
Esatto, nell' hd esterno sono 160 giga, è formattato in NTFS (così mi dice cliccandoci sopra)
(l'esterno è sicuramente formattato Fat32 mentre l'HD interno in NTFS e i cluster vengono gestiti diversamente).

Cancellare "un'infinità" di posta non significa liberare molto spazio nell'Hd, migliaia di email accumulate in diversi anni potranno occupare al massimo 7 o 800 Mb (0.8 Gb) quindi una variazione di decimali che possono essere "ricoperti" dallo stesso file di paging se impostato su variabile o da file temporanei.

Capisco (ehmm... forse :oops: ), però prima l'hd con xp mi segnalava lo spazio liberato, anche con la posta,
ora non lo fa più.

Prova a fare la pulizia del disco (su Proprietà del tuo disco) e vedi i file inutili che puoi eliminare
Fatto, fatto.

Inoltre per liberare notevole spazio sull'Hd fai una ricerca di file di un certo "peso" e spostali nell'Hd esterno, poi fai un defrag (anche se penso che con i cluster rovinati il processo di defrag fallisca).
Il defrag lo avevo già fatto, penso con i cluster già rovinati, perchè avevo eliminato un gioco pesante (mi sa che il casino è nato proprio da lì) e ho pensato di farlo.
Poi... chissà, l'istinto, ho chiesto il defrag e il pc lo ha fatto al successivo avvio.
Paf, la triste scoperta: 4 kb danneggiati e poi 12. Prima non c'erano.
E' fermo a 12 kb a tutt'oggi, anche se ci lavoro sopra per spostare la posta.
Ho anche provato a installare un giochino e è andato tutto bene.
Domanda sicuramente da principiante, ma non mi lascia in pace:
se io faccio un altro defrag, che ne è dei cluster rovinati? Li sposta da
un'altra parte del disco o li lascia dove sono ?
Cioè, qui funziona tutto benissimo, con il defrag il pc può spostare i cluster danneggiati
così che qualche applicazione non mi parte più ?
Ho scaricato un programmino gratuito, Diskscanner (Google), che mi fa "vedere" il dafrag
come si vede con win 98.
I cluster si trovano circa a 1/3 dell'hd, per quel poco che posso capire.
Pia speranza : liberando spazio sul disco, è possibile che xp - trovandosi molti cluster liberi -
riesca a riparare quelli danneggiati, utilizzando lo scandisk approfondito ?
Chiedo questo perchè ho letto nel forum che xp "ripara" i cluster con quelli liberi che ha
a disposizione; quando ciò non è più possibile compaiono i blocchi danneggiati.
Da qui la mia rosea speranza.

Poi parliamo dell'immagine disco che voglio fare, per favore ?
La situazione del mio pc è un pò complessa, ma non voglio appesantire
ulteriormente questo messaggio

Grazie Flah, veramente grazie :)


Ciao
stefi
stefi
Utente Junior
 
Post: 72
Iscritto il: 27/01/04 12:08

Re: Cluster danneggiati e spazio disponibile

Postdi Flash30005 » 29/07/09 12:28

Puoi fare il defrag sempre senza problemi però vorrei distinguere tra danno fisico e danno logico
Il cluster è un raggruppamento dei settori fisici. Questo tipo di raggruppamento è logico, ed è definito dal file system e non a basso livello dall'hard disk.
Sono due le cause che posso portare a danneggiare i cluster:

Danno fisico
Guasto fisico per l'appunto. Il più pericoloso perchè porta al guasto permanente dell'hard disk, e quindi a una futura sostituzione.

Danno logico
I cluster che appaiono danneggiati non influenzano il regolare funzionamento del disco.
Le cause che portano a questo sono sbalzi di tensione o improvvisi blackout.
Nel momento in cui in un disco sono presenti cluster danneggiati, non sarà possibile scrivere dati sui settori danneggiati.

Per quanto riguarda i guasti fisici, non c'è niente da fare per recuperare l'hard disk, mentre per quelli logici la soluzione consiste nella formattazione a basso livello.

La formattazione a basso livello cancella fisicamente ogni informazione dal disco scrivendo 0 (off) in ogni settore.
Formattare un disco a basso livello è un operazione delicata, in quanto qualsiasi piccolo inconveniente si verifichi durante la formattazione, causerebbe la perdita integrale del disco.
Per eseguire la formattazione a basso livello è possibile utilizzare powermax della maxtor (che esegue la formattazione anche su dischi non maxtor).

Per cercare di recuperare i dati e contrassegnare i cluster danneggiati di un disco in modo che il sistema operativo non ci lavori su, digita il comando "chkdsk c: /f /r" dal prompt dei comandi (dove c: è l'unità interessata).

Per quanto riguarda l'immagine del disco o clone disco devo dire che Acronis True Image è un ottimo programma (per sentito dire) personalmente ho utilizzato MaxBlast una utility free molto intuitiva della Maxtor su licenza di Acronis che puoi scaricare qui l'importante è che tu abbia almeno un Hd Maxtor, con essa ho realizzato il clone del disco in maniera molto semplice.
Acronis True Image è leggermente più complesso ma ugualmente intuitivo semmai ti posterò qualche tutorial o sarai aiutata passo passo da coloro hanno già usato questo applicativo.

Ciao
Flash
Win7 + Office 2010 Ita
"Fotografica" al servizio dell'immagine

Ottime opportunità di lavoro (part-time o full-time) con guadagni immediati. Info in MP
Avatar utente
Flash30005
Moderatore
 
Post: 8460
Iscritto il: 27/09/07 11:44
Località: Roma +o-

Re: Cluster danneggiati e spazio disponibile

Postdi stefi » 29/07/09 18:58

Ciao Flash, rieccomi :)
La situazione del mio pc è complessa, almeno per me, perchè è così composto :
ci sono tre dischi rigidi
-nel più grande, da 80 giga, c'è xp s.p.3
-nel secondo, da 20 giga, c'è win 98 perfettamente funzionante
-nel terzo, da 8 giga ( e che ha la tenera età di nove anni) non c'è nulla
e mi serve per il backup.
- c'è poi l'hardisk esterno, da 160 giga, ultimo acquisto, anch'esso per il backup

Quindi ho un dualboot, e all'avvio posso scegliere tra xp o win 98
Se non ho capito male la partizione d'avvio ( si dice così ?) è in win 98.
Una volta ho provato a formattare xp e reinstallarlo, non sapendo che il
dualboot richiede una procedura diversa e che tuttora non conosco.
Risultato, per qualche giorno è andato tutto bene poi, paf, il pc si è
spento mentre lo stavo usando e non è più ripartito.
Sconsolata l'ho portato dal tecnico che mi ha spiegato che si era
cancellata la partizione d'avvio.
Non ho mai tolto win 98 perchè non saprei come fare e perchè lì ho
alcuni giochi acquistati che non so trasferire su xp.

Eppure questa volta vorrei fare da me, perchè mi sono stancata di portare
il pc dal tecnico, ( 3 formattazioni) aspettare tanto e poi non capirci nulla
di quello che è successo, oltre alla spesa. Nè ho voglia di reinstallare tutto.
Da qui Acronis per l'immagine di xp, dato che funziona bene;
l'immagine del disco vorrei conservarla e poi metterla su un nuovo
disco rigido, che credo dovrebbe essere ide, dato che la mia scheda
madre (Asus) è un pò vecchiotta, credo. (L'ho letto nelle guide del sito)

Ma come me la cavo con il dualboot ? Ci pensa xp?
Per favore, se ne hai voglia, spiegami come se io fossi una bambina
di 7 anni alle elementari, che non so nemmeno togliere l'hardisk con xp
(mio marito si, però). :oops:
Vedi Flash, me la cavo con la parte software, ma l'hardware per me è un
mistero; è come per il motore della mia macchina, a parte le nozioni di base
per me entrambi funzionano per magia divina :lol:

Per quanto riguarda il programma free che mi indichi avevo già visitato il sito
della maxtort e visto quel programma, ma non ci ho capito nulla e ho preferito
non metterci le manine. E grazie ter i tutorial.

La guida di Acronis è complessa perchè ci sono molti richiami e rimandi a
altri paragrafi, la sto studiando.

Ho sempre spento il pc correttamente e ho il gruppo di continuità, quindi non so
se si tratta di un errore fisico o logico.

Grazie per le risposte Flash, e per la pazienza, grazie veramente :)
stefi
stefi
Utente Junior
 
Post: 72
Iscritto il: 27/01/04 12:08

Re: Cluster danneggiati e spazio disponibile

Postdi Flash30005 » 29/07/09 21:17

Sarà per il fatto che io sono per le cose semplici...

Vuoi due sistemi operativi?
Hai due dischi?
Bene! Su uno installi Windows Xp, sull'altro windows 98
se vuoi avviare uno o l'altro basta riavviare il Pc (del resto devi riavviare anche con il dualboot), andare nel bios e avviare il Pc da un disco o dall'altro perché i due SO sono separati come "separati" i dischi.
Nel caso del dualboot, invece, succede quello che è successo a te non avviavi né con l'uno né con l'altro.
Questo sistema lo consiglio sempre per ovvii motivi.
Se si ha la possibilità, poi, di mettere i cassetti per HD al desk allora hai una macchina ancora più versatile: a seconda del sistema operativo che desideri avviare, inserisci il cassetto (con Hd con SO x) senza aprire il box e accendi il Pc, in questo caso hai ancora una porta Ide per un ulteriore Hd all'interno per i backup (oggi, comunque, si possono usare anche le connessioni Sata).
L'unico problema che vedo nel tuo caso è che Win 98 vede solo Fat32 quindi i dischi che dovranno poi essere condivisi tra i due sistemi operativi dovranno essere in Fat32.

Quindi se vuoi far da sola in maniera semplice salva tutti i tuoi documenti, immagini, mp3, film etc su un Hd esterno
formatta l'Hd di 80 gb e installa Windows xp,
togli o scollega questo Hd inserendo al suo posto l'Hd da 20 gb e installi Windows 98
alla fine colleghi 80 gb come master e quello da 20 come slave.
Avrai così due sistemi operativi completamente separati e funzionanti e dal Bios deciderai quale far funzionare.
Potrai fare l'immagine di uno e l'immagine dell'altro per sicurezza e in caso di problemi ripristinare i dischi indipendentemente senza curarti di "partizioni di avvio" (o dualboot) condivise.

Ciao
Flash
Win7 + Office 2010 Ita
"Fotografica" al servizio dell'immagine

Ottime opportunità di lavoro (part-time o full-time) con guadagni immediati. Info in MP
Avatar utente
Flash30005
Moderatore
 
Post: 8460
Iscritto il: 27/09/07 11:44
Località: Roma +o-


Torna a Sistemi Operativi Windows


Topic correlati a "Cluster danneggiati e spazio disponibile":


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti