Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti

Condividi:        

in quanto a temperature sata....

Se il modem non funziona, hai problemi con la scheda video o non sai che processore scegliere entra qui!!

Moderatore: Caffey

in quanto a temperature sata....

Postdi maffone » 07/08/05 14:10

ho installato un hard disk MAXTOR 250 serial ata "sata" devo contraddire quanti hanno scritto che scaldano esageratamente e che non hanno avuto un aumeto di prestazioni....lo stò testando da 3 giorni con pc sempre acceso...in danwload continuo e a tratti pure lavorandoci contemporaneamente per alcune ore. beh devo dire che sono rimasto sbalordito....ho installato pure 4 programmini che monitorano le temperature degli hard disk, processore e scheda madre. tutti mi danno gli stessi valori quindi penso siano affidabili almeno come perametro se non proprio come temperatura effettiva. al momento ho installato 2 maxtor uno "sata 250 gb" l'altro sempre maxtor ma ata "80 gb" devo dire che la differenza di temperaturain due giorni del disco SATA non ha mai superato piu di 4 6 gradi quella del normale hard disk. è pure vero che in questi giorni le temperature sono pure calate ma anche aggiungendici 10 gradi credo che i valori indicati da molti utenti siano esagerati...ho fatto pure la prova "MANO" ed effettivamente posso confermare che le temperature sono quasi simili ovvero non è vero come anche il rivenditore mi aveva detto che ci si possono cucinare le uova sopra...!!! in quanto alla velocità dei dati ho notato un aumento significativo sinceramente non sbalorditivo ma buono. per quello che riguarda la silenziosità devo dire molto molto buona !

i miei valori dopo 2 giorni di test no stop sono questi:

HARD DISK "SATA": 48- 50 GRADI
HARD DISK "ATA" IDE : 44-46 GRADI
SHEDA MADRE "asrock K7 upgrade 600: 43-45
CASE SI AGGIRA COSTANTEMENTE INTORNO AI: 45
PROCESSORE AMD SEMPRON 3000+: 52- 55 GRADI

FORSE QUELLO CHE HO SCRITTO NON INTERESSA A NESSUNO ma visto che proprio io avevo chiesto consiglio su questo argomento ho voluto rilasciare un mio commento dopo avere testato personalmente la questione....
un saluto a tutti.... ;)
maffone
Newbie
 
Post: 9
Iscritto il: 12/11/04 17:02

Sponsor
 

Re: in quanto a temperature sata....

Postdi microguru » 01/09/05 09:10

maffone ha scritto: i miei valori dopo 2 giorni di test no stop sono questi:

HARD DISK "SATA": 48- 50 GRADI
HARD DISK "ATA" IDE : 44-46 GRADI
SHEDA MADRE "asrock K7 upgrade 600: 43-45
CASE SI AGGIRA COSTANTEMENTE INTORNO AI: 45
PROCESSORE AMD SEMPRON 3000+: 52- 55 GRADI
... 50 °C per un hd ti sembrano pochi? ho un Maxtor DiamondMax sata 80gb che non supera mai i 38 °C a pieno carico. In piu' 45 °C per la scheda madre e per il case non mi sembrano veramente pochi, io sto sui 32 °C. E' vero che i valori riportati dal monitor ambientale sono sempre da prendere con le pinze, ma mi sembra che le tue temperature potrebbero anche essere tenute a livelli inferiori. Insomma, fai un po te che il tuo sata ti scalda quasi come la cpu... :-?
**** COMMODORE 64 BASIC V2 ****
64K RAM SYSTEM 38911 BASIC BYTES FREE
READY.

Immagine
microguru
Utente Senior
 
Post: 1267
Iscritto il: 12/07/05 14:11
Località: Milano

Postdi fat-man » 04/09/05 14:40

Io anche ho un HD sata da 120 Gb e due IDE (uno da 160 Gb e l'altro da 80 Gb) e la temperatura del SATA si aggira intorno ai valori di 48-50°, mentre gli IDE sono su valori di 43-45°.

Io ero solo allarmato dal SATA perché molto vicino alla temperatura limite indicata dalla casa, ma mi sa che devo preoccuparmi anche per gli altri.

N.B.: queste temperature le ho con il pannello laterale del case tolto. Se rimetto il pannello rischio di cuocere gli HD?

Daniele
fat-man
Newbie
 
Post: 2
Iscritto il: 04/09/05 14:35

Postdi GAD » 04/09/05 14:55

microguru, non so a parte il sistema liquido che raffreddamento abbia tu per gli hd visto che hai messo un freezer dentro al pc ma i sata in generale scaldano parecchio.
I miei maxtor 120-160-200 arrivano trancuillamente oltre i 55 in lavoro ma non hanno mai dato problemi, stessa cosa per gli altri hd che vedo dai clienti.
Certo che piu' stanno freschi meglio e', cmq la temperatura dove inizia a dannegiarsi seriamente l'hd dovrebbe essere sui 60-70° per i sata... poi varia da produttore a produttore con un certo errore relativo dipendente dalle singole componenti elettroniche.
50-55° mi paiono normalissimi per un sata senza ventole o dissipatori aggiuntivi...non che la cosa mi faccia felice perche' anche io ho pc che sembrano ormai stufette ma se la temperatura massima rimane quella non dovrebbe succedere niente. Mettere comunque una slitta con un bel ventolone o prendere qualche sistema di raffreddamento non puo' che giovare all'intero sistema.
Quando l'ultimo albero sarà abbattuto,l'ultimo pesce catturato,l'ultimo fiume avvelenato,
soltanto allora gli uomini si accorgeranno chei soldi non possono essere mangiati
GAD
Moderatore
 
Post: 2184
Iscritto il: 22/09/02 14:36
Località: Nebbiosa

Postdi fat-man » 04/09/05 15:04

Sapete per caso se esiste qualche metodo di protezione sugli HD SATA per cui, raggiunte le temperature limite, spengono il pc?

Ho il problema dello spegnimento improvviso del pc (non riavvio ma proprio spegnimento) ed inizio a sospettare dell'elevata temperatura del mio HD Sata (ora è a 54° e non lo sto usando!)

Grazie.

ciao.
fat-man
Newbie
 
Post: 2
Iscritto il: 04/09/05 14:35

Postdi piercing » 04/09/05 15:24

assolutamente falso che i SATA scaldino di più degli IDE, al limite scaldano di più solo perchè sono più nuovi, e quindi più "compressi"... ma è un problema di tecnologia costruttiva... non di interfaccia...

lo stesso modello di disco, con due interfacce diverse, ha la stessa temperatura di lavoro...

cmq 50 gradi secondo me sono assolutamente troppi... non che si danneggi per forza... ma la vita utile ne risente necessariamente...

a 50C sta l'HD del mio notebook (con P4 classico) che scalda come una stufa... e dove di certo non posso mettere una ventola aggiuntiva...

Come ho già detto in altri topic... per me la temp degli HD non dovrebbe superare di 5°C quella del case...

PS: una ventola aggiuntiva costa sempre una decina di euro... che sono assolutamente ben spesi... aiutatevi eventualmente con una guida di plastica o cartoncino per sparare aria sui dischi... magari anche come indicato da microguru in un topic di un pò di tempo fa...
Avatar utente
piercing
Moderatore
 
Post: 7569
Iscritto il: 10/04/02 10:34
Località: Roma

Postdi GAD » 04/09/05 19:34

assolutamente falso che i SATA scaldino di più degli IDE, al limite scaldano di più solo perchè sono più nuovi, e quindi più "compressi"... ma è un problema di tecnologia costruttiva... non di interfaccia...


C'e' da fare una differenza grossa pero', si parla sempre di temperatura in modo generico perche' si sente col manone o si vede col sensore dell'hd che l'hd (inteso come oggetto macro) e' caldo . Bisogna pero' entrare nel piccolo per vedere le differenze.
Le temperature di periferiche meccanico-elettroniche sono molteplici e distinte : quella meccanica per attriti vari e quella eletronica.
Nell'esempio di 2 hd stesso tipo che girano alla stessa velocità ma che hanno un'interfaccia differente la meccanica rimane identica, sempre un motorino che gira allo stesso numero di giri e quindi genera il medesimo attrito e calore . Allora e' giustissimo dire che meccanicamente lavorano e scaldano in modo identico.
Dal punto di vista dell'interfaccia i due circuiti lavorano a frequenze differenti, quindi genererà piu' calore la circuiteria che deve lavorare a maggior frequenza che dovrebbe essere appunto sata.
Quanto incide la temperatura dell'interfaccia rispetto a quella meccanica? non ne ho idea, so solo che in elettronica c'e' da stupirsi per quanto si possano scaldare alcune componenti.
Quando l'ultimo albero sarà abbattuto,l'ultimo pesce catturato,l'ultimo fiume avvelenato,
soltanto allora gli uomini si accorgeranno chei soldi non possono essere mangiati
GAD
Moderatore
 
Post: 2184
Iscritto il: 22/09/02 14:36
Località: Nebbiosa

Postdi luna11 » 04/09/05 23:00

Sembra che la temperatura degli Hard disk sia diventato di colpo un fenomeno da tenere sotto controllo.
Credo invece che si tratti di un falso problema generato da qualche utily non adatta allo scopo ( come HD Health )
Gli hard disk di ultima generazione sono costruiti per ridurre al minimo il calore generato dalla rotazione dei dischi.
La temperatura di esercizio di questi hd , anche dopo molte ore di lavoro , si aggira sui 40 gradi a dispetto di quanti sostengono di cuocerci sopra le uova .
Una temperatura che supera i 50 gradi indica un hard disk con problemi ai cuscinetti e quindi prossimo ( molto prossimo) alla dipartita.
Il vero problema è : Come misurare questa benedetta temperatura ?
Sugli Hard Disk non esistono sensori adatti allo scopo ed i vari programmi di diagnostica lo fanno in modo simulato , basandosi su calcoli matematici di dati che niente hanno in comune con la misurazione della temperatura .
Quasi sempre questi calcoli sono sbagliati per eccesso .
Credo che l'unico modo per ottenere una corretta rilevazione della temperatura sia quella di misurarla con un termometro adatto, allora molte preoccupazioni scemerebbero ed il fenomeno rientrerebbe nella norma.
luna11
Utente Senior
 
Post: 3634
Iscritto il: 10/08/01 01:00

Postdi GAD » 04/09/05 23:18

Luna hai ragione, pero' da quello che vedo in giro facendo il test pratico "mano sulla slitta e mano sull'hd" questi scaldano una cifra.
Non ho la sensibilità per dire se sono 50° piuttosto che 60 ma fanno davvero paura, momenti non ci si tiene la mano sopra eppure continuano ad andare ...anche se sono sempre preoccupato perche' mi aspetto che da un momento all'altro si fondano.
Scarterei anche problemi di attrito, hardware vecchio ecc.. perche' la stessa cosa l'ho testata su almeno 10 pc nuovi appena comprati tutti con maxtor di diversi modelli (80-120-160-200 giga) e schede madri differenti (anche quelle hanno una bella differenza di temperatura pur montando la stessa cpu)
ok capita il caso sfortunato del pezzo difettoso, ma su piu' modelli e su tanti casi mi viene il sospetto... o il mio fornitore compra all'ingrosso a prezzi ribassati partite fallate (le versioni stufetta a carbone) che poi rivende per buone oppure e' una cosa "normale" nel senso che il produttore lo sa e non ha fatto niente per migliorare il problema.
La cosa mi interessa molto e mi fa anche incavolare perche' li compro nuovi di pacca, li monto e fin da subito passano i 50° in 10 minuti di lavoro...mentre microguru se la ride a 38°. Mi sembra di avere adosso na rogna pazzesca!
Quando l'ultimo albero sarà abbattuto,l'ultimo pesce catturato,l'ultimo fiume avvelenato,
soltanto allora gli uomini si accorgeranno chei soldi non possono essere mangiati
GAD
Moderatore
 
Post: 2184
Iscritto il: 22/09/02 14:36
Località: Nebbiosa

Postdi microguru » 05/09/05 08:43

No Gad, non me la rido... anche a me, da nuovo, il disco Maxtor da 80 Gb toccava i 50°C. E non solo lui, anche il precedente (un Samsung, sempre sata e sempre 80 Gb). Ora ripeto: NON so se 50 °C siano una temperatura normalissima, entro la quale i costruttori di hd garantiscono il suo funzionameto, ma personalmente la cosa non mi piaceva - anch'io con il metodo "manona" sentivo i dischi caldissimi. Perciò ho adottato la soluzione che vedete qui:

http://www.pc-facile.com/forum/viewtopic.php?p=217419#217419
**** COMMODORE 64 BASIC V2 ****
64K RAM SYSTEM 38911 BASIC BYTES FREE
READY.

Immagine
microguru
Utente Senior
 
Post: 1267
Iscritto il: 12/07/05 14:11
Località: Milano

Postdi GAD » 05/09/05 12:27

Non e' piccola la ventola da 40 mm? mi aspettavo un 80-120 mm per raffreddare i dischi. Bella la soluzione del cartone ahah, cosi' si fa! Mi viene in mente che come spessore in un mio hd vecchio ho un pacchetto di sigarette...funziona da dio!
Io pero' invece di far uscire il flusso d'aria sempre dal davanti opterei per farlo uscire dal retro del case, se col cartone o altro crei un condotto che dal fronte va al retro e poi metti una ventola frontale che soffia e una sul retro che aspira dovresti creare un vero e proprio tunnel di raffreddamento... l'aria dovrebbe scorrere molto meglio perche' la curva che fai fare nel disegno mi sembra un po' forzata... va a finire che cosi' dai 38 scendi a 35 e mi incavolo ancora di piu'
Quando l'ultimo albero sarà abbattuto,l'ultimo pesce catturato,l'ultimo fiume avvelenato,
soltanto allora gli uomini si accorgeranno chei soldi non possono essere mangiati
GAD
Moderatore
 
Post: 2184
Iscritto il: 22/09/02 14:36
Località: Nebbiosa

Postdi microguru » 05/09/05 13:03

Ho messo una 40 mm solo perchè ce l'avevo lì inutilizzata e non sapevo cosa farmene... e poi si incastrava giusta giusta nello slot... pero' con l'aria "pescata e ributtata" nel case, da 50°C stiamo a 38°C... fai te se, come hai detto tu, l'aria la peschi e la ributti fuori dal case (un vero e proprio "OTES", come si chiama in gergo, "Outside Thermal Exhaust System", sistema che utilizzano varie sk. video). Un'altra 40mm l'ho piazzata, con realizzazione di relativa "scatoletta", sul circuito pwm della motherboard - quello si che mi causava problemi, altrochè 50°C: senza ventolina e scatoletta, i transistor lì mi superavano gli 80°C e il pc si spegneva da solo!!! adesso sto entro i 44°C. E' bello smanettare così nel proprio pc... non so voi, ma io mi ci diverto un mondo ;)
**** COMMODORE 64 BASIC V2 ****
64K RAM SYSTEM 38911 BASIC BYTES FREE
READY.

Immagine
microguru
Utente Senior
 
Post: 1267
Iscritto il: 12/07/05 14:11
Località: Milano

Postdi GAD » 05/09/05 13:17

Lo so che e' bello smanettare sul pc...pensa che sto costruendo un kit di raffredamento liquido in casa... mi sono rotto e ho deciso di fare un bel kittone che copra tutto ma proprio tutto... cpu, gpu, pwm, chipset vari tipo il controller via(mappate se scalda quello) hd e tutte le zone problematiche.
Cosi' passo pure per tornitore e idraulico :D
Mi stupisce che non ci siano kit totali per il pc che coprano tutte le aree problematiche...quello che hai postato tu in un altro topic e' l'unico che ho visto che da una soluzione all in one, gli altri sono sempre ridotti a sola cpu o al max gpu.
Mi stava venendo voglia di provare anche l'immersione in olio..mai sentita?
http://www.markusleonhardt.de/en/oelrechner.html
al max ci salta fuori una bella frittura mista.. quando mi capita un pc vecchio ci devo provare a fare sta cosa
Quando l'ultimo albero sarà abbattuto,l'ultimo pesce catturato,l'ultimo fiume avvelenato,
soltanto allora gli uomini si accorgeranno chei soldi non possono essere mangiati
GAD
Moderatore
 
Post: 2184
Iscritto il: 22/09/02 14:36
Località: Nebbiosa

Postdi microguru » 05/09/05 13:45

GAD ha scritto:ho deciso di fare un bel kittone che copra tutto ma proprio tutto... cpu, gpu, pwm, chipset vari tipo il controller via(mappate se scalda quello) hd e tutte le zone problematiche.

... prendi il pc, riempi la vasca da bagno eeee... oplà! Se scaldano il Northbridge e il Southbridge? cos'è, una battuta? lo sai che la ram adesso gira a 400Mhz? e il fsb delle cpu è a 800Mhz?!? Scaldano quasi come le cpu!!!
GAD ha scritto:Mi stupisce che non ci siano kit totali per il pc che coprano tutte le aree problematiche...quello che hai postato tu in un altro topic e' l'unico che ho visto che da una soluzione all in one, gli altri sono sempre ridotti a sola cpu o al max gpu.
Ho preparato una scheda, appena esce la sez. hardware sotto la voce "sistemi di raffreddamento".
GAD ha scritto:Mi stava venendo voglia di provare anche l'immersione in olio..mai sentita?
A olio no, ho sentito il FLUORINERT della 3M... e l'azoto liquido... e il ghiaccio secco... leggi cos'hanno combinato questi pazzi:

http://www.octools.com/index.cgi?caller=supercool.html

aaaaaah, come mi piacerebbe avere un sacco di soldi e tempo da buttare, e fare queste cose...
**** COMMODORE 64 BASIC V2 ****
64K RAM SYSTEM 38911 BASIC BYTES FREE
READY.

Immagine
microguru
Utente Senior
 
Post: 1267
Iscritto il: 12/07/05 14:11
Località: Milano


Torna a Assistenza Hardware


Topic correlati a "in quanto a temperature sata....":


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti