Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti

Condividi:        

backup: quale hardware scegliere ?

Se il modem non funziona, hai problemi con la scheda video o non sai che processore scegliere entra qui!!

Moderatore: Caffey

Postdi garet74 » 28/07/04 19:14

io sono stato sfortunato..magari sono l'unico tra 500.000 persone ..inoltre nn e' che se compri di un altra marca sei sicuro al 100%..e cmq iomega e' una ditta conosciuta..certo che..come si dice...ibm e' sempre ibm ...
garet74
Utente Senior
 
Post: 970
Iscritto il: 28/07/03 20:01

Sponsor
 

Postdi zikako » 22/09/04 20:00

1. riguardo alle misure minime della privacy (vedi sopra)

Le misure minime nascono proprio per proteggere e conservare integri i dati.
Quindi in linea di massima i dati vanno copiati e conservati in armadietti, cassaforte o in un luogo geograficamente diverso dal sito in cui vengono effettuati.
Nell' ambito del Disaster Recovery gli scenari possono essere differenti e comunque vanno sempre considerati tre fattori:

a) Importanza dei dati
b) Tempo di backup e ripristino
c) Costo

L'importanza dei dati deriva da quanto questi concorrono al fatturato dell'azienda e alla crescita dello stesso, e quindi dalla perdita economica che comporterebbe in caso in cui verrebbero persi.

Il costo di un opportuno piano di DR non deve mai essere superiore al valore dei dati stessi (e quindi alla loro importanza).

Il tempo di backup e ripristino concorrono in termini di costo/tempo e cambiano in base alla quantità e ai tempi di fermo macchina.

Immagina la strage dell'11 Settembre ! I dati della Borsa furono messi in piedi dopo pochissimo grazie a backup COSTOSISSIMI, poichè quei dati avevano (e hanno) una importanza elevatissima, tale da pregiudicare il sistema economico del Pianeta.

Quindi se i dati che devi salvare hanno scarsa importanza allora puoi tranquillamente utilizzare un hdd esterno per i backup giornalieri o settimanali e opzionalmente utilizzare un masterizzatore per i backup mensili anche perchè sicuramente un dvd ha una affidabilità maggiore se si ha la cura di non esporlo al sole o dai raschi.
zikako
Newbie
 
Post: 1
Iscritto il: 22/09/04 19:28
Località: BARI

Postdi zard » 14/03/05 15:28

E' passato un pò di tempo, il codice della privacy continua ad essere rimandato, ma io intanto ho seguito i vostri consigli: mi sono comprato un HD esterno USB da 160 Gb della Iomega.

Lo collego ogni settimana al mio PC e faccio il backup del mio PC e di quello del mio collega che è in rete paritetica.
Ogni tanto copio il contenuto dell'HD esterno su un DVD.

Mi sono accorto che il software in dotazione (Iomega Automatic Backup) è molto comodo, ma aggiunge sempre i file nella cartella di destinazione senza eliminare quelli che ho eliminato dal mio PC (ad esempio progetti archiviati definitivamente).
Questo mi crea un problema poichè se mi trovassi a dover ripristinare il mio PC (ad esempio causa virus) non avrei a disposizione una immagine delle mie cartelle di lavoro.

Pertanto eccovi la mia domanda: mi potreste consigliare un valido software (posisbilmente free) per creare una immagine delle cartellle e file che decido io e che copi il file su HD senza però creare un unico file di backup leggibile solo dal medesimo programma (come fa il backuo di WIN ad esempio) ?

grazie

ciao
zard
Utente Junior
 
Post: 10
Iscritto il: 20/08/03 15:54

Postdi Dylan666 » 14/03/05 15:39

A quanto scrivi sembra che ti basti una semplice Sincornia file se ho capito bene, anche se in un senso solo (cioè il backup deve aggiornarsi ogni volta in base al disco fisso ma non viceversa, a meno che non capito il disastro e in quel caso rimetti le copie di riserva sull'hard-disk):

http://www.pc-facile.com/forum/sincroni ... ronia+file
Avatar utente
Dylan666
Moderatore
 
Post: 38040
Iscritto il: 18/11/03 16:46

Precedente

Torna a Assistenza Hardware


Topic correlati a "backup: quale hardware scegliere ?":


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti