Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti

Condividi:        

ECCESSIVA INTEGRAZIONE DEI NUOVI CHIP

Se il modem non funziona, hai problemi con la scheda video o non sai che processore scegliere entra qui!!

Moderatore: Caffey

ECCESSIVA INTEGRAZIONE DEI NUOVI CHIP

Postdi HUGOBOSS » 19/11/03 12:08

Vorrei richiamare la Vs attenzione sulla esasperata integrazione che molti chips moderni, offrono all'utente. Qualche anno fa ci si poteva autoassemblare il proprio PC, acquistando dei componenti che esaudissero la Ns esigenze, sia per qualita' sia per il costo. Una bella MB con dei chipset seri ed affidabili, una bella scheda video che mi permettesse di pilotare monitors multiscansione, una bella scheda audio che mi permettesse di ascoltarere musica con tutti i crismi e perfino (per che e' appasionato) comporla la musica, sullo stesso PC. Oggi le cose sono un po' diverse. Dimeticando per un momento i laptops e soffermandoci solo su home PC, viene spontanea una constatazione: le industrie stanno sempre piu' sovente proponendo i mega chip che contengono i north e south bridges, il chip video AGP 4x con DAC da 500/600 Mhz, chip Audio tipo AC97 od affini. Mi aspetto, da un momento all'altro, che questi mega-chips possano contenere un microforno a micro-microonde, un robottino per cucina ed un ferro da stiro (dato che scaldano come pochi). Qualcuno dira': Beh..non sei obbligato ad acquistare quella MB superintegrata. Giusto! Infatti non la compro e non la VOGLIO nemmeno regalata. Pensiamo che se per caso si rovina il chip audio o peggio ancora il chip video, bisogna gettare l'intera MB. E' assurdo ed inconcepibile. Pero' il trend sembra proprio questo: ottenere la massima integrazione possibile per diminuire i costi e ed incrementare i guadagni per le aziende produttrici. Mi piacerebbe molto leggere le VS opinioni in merito.
Cordiali saluti
HUGOBOSS
Utente Senior
 
Post: 579
Iscritto il: 17/11/03 02:24

Sponsor
 

Postdi The_ALL » 19/11/03 14:34

Qualche anno fa ci si poteva autoassemblare il proprio PC, acquistando dei componenti che esaudissero la Ns esigenze, sia per qualita' sia per il costo. Una bella MB con dei chipset seri ed affidabili, una bella scheda video che mi permettesse di pilotare monitors multiscansione, una bella scheda audio che mi permettesse di ascoltarere musica con tutti i crismi e perfino (per che e' appasionato) comporla la musica, sullo stesso PC.


lo puoi fare anche ora....schede madri con valvole per rendere il suono al meglio,esenti da periferiche audio.
Quello che tu intendi forse e' che una volta era obbligatorio comprare a parte la scheda audio per sentire suono,obbligatorio comprare a parte la scheda coassiale per la rete, obbligatorio tutti gli accessori che Automaticamente ti personalizzavano il pc.

Oggi le cose sono un po' diverse. Dimeticando per un momento i laptops e soffermandoci solo su home PC, viene spontanea una constatazione: le industrie stanno sempre piu' sovente proponendo i mega chip che contengono i north e south bridges, il chip video AGP 4x con DAC da 500/600 Mhz, chip Audio tipo AC97 od affini. Mi aspetto, da un momento all'altro, che questi mega-chips possano contenere un microforno a micro-microonde, un robottino per cucina ed un ferro da stiro (dato che scaldano come pochi). ......Pensiamo che se per caso si rovina il chip audio o peggio ancora il chip video, bisogna gettare l'intera MB. E' assurdo ed inconcepibile. Pero' il trend sembra proprio questo: ottenere la massima integrazione possibile per diminuire i costi e ed incrementare i guadagni per le aziende produttrici.


beh non la vedo in questo modo.Sono d'accordo con il fato che le industrie devono guadagnare.Ma di certo non e' una scelta sbagliata quello di integrare periferiche.

Stiamo parlando sempre della Maggioranza dell'utenza,che non si intende della componentistica,ma vuole un pc pronto per essere usato.stop
Se la scheda audio e' integrata,benvenga se l'utente gli basta ascoltarsi i brani mp3 per quei 20 minuti che sta di fronte al pc
Se la scheda di rete e' integrata, ben venga se l'utente non deve sbattersi per andare a comprare una schede di rete che tanto determinate velocita' non gli interessa raggiungere.
Se la scheda madre ha solo uno slot pci e uno agp,benvenga che cosi' ho un case piu' piccolo e non mi intriga in ufficio o a casa,in modo che afccia poco rumore....

Compri il pc che vuoi tu.A mio parere c'e' molta piu' scelta ora.
Play For Destruction.
Play For Fun.
The_ALL
The_ALL
Utente Senior
 
Post: 103
Iscritto il: 18/07/02 08:30

Postdi pjfry » 19/11/03 21:45

una scheda video integrata non la vorrei mai, per l'audio e la scheda di rete direi che fanno comodo se non hai troppe pretese...
dici sul serio che se si rompe un chippettino devi buttare tutto? non c'è la possibilità di disabilitare della roba dal bios?
Avatar utente
pjfry
Moderatore
 
Post: 8240
Iscritto il: 19/11/02 17:52
Località: terni

Re: ECCESSIVA INTEGRAZIONE DEI NUOVI CHIP

Postdi disgrazia » 20/11/03 01:31

HUGOBOSS ha scritto: Pero' il trend sembra proprio questo: ottenere la massima integrazione possibile per diminuire i costi e ed incrementare i guadagni per le aziende produttrici.


La mia opinione si riassume in questo tuo passaggio che ho appena riportato...
L'evoluzione della microelettronica, fin dagli albori, è stata sempre caratterizzata da un'aumento dell'integrazione, che consente di ottenere prestazioni maggiori a prezzi contenuti. Mi sembra naturale che i produttori ragionino con logiche di mercato. Poiché, come è già stato fatto notare, il mercato è costituito principalmente da acquirenti interessati alla funzionalità del prodotto accessibile a prezzi contenuti, il trend che hai descritto è quello vincente.

Qualche tempo fa ho aperto il mio vecchio 8086, e ho constatato che decine dei chip presenti sulla mother board dell'8086 sono in un computer dei nostri giorni integrati in un unico chip. Però non vedo cosa ci sia di male!

Al giorno d'oggi in casi particolari (es. schede audio e video) il componente separato ha ancora qualità (però anche prezzo) maggiore rispetto a quello integrato. Ma il tempo passa velocemente, magari fra qualche anno schede audio separate non avranno più motivo di esistere...
disgrazia
Download Admin
 
Post: 708
Iscritto il: 08/07/02 22:16

Postdi HUGOBOSS » 20/11/03 02:09

Gentili amici,
risposte estremamate interessanti, anche perche' esprimo un vs punto di vista che per me e' rispettabilissimo. Tra l'altro tutte idee di persone che sanno bene cosa dicono e la cosa e' confortante. La mia perplessita' e' che il futuro mi riservi, come ha fatto con l'HI-FI di non essere piu' in grado di acquistare pezzi singoli anche di marche diverse ed utilizzarli al meglio. I PC di ora sono senza dubbio fatti per una clientela che dei componenti se ne frega. Vuole che il PC funzioni e basta. Giusto. Mi sta bene se pero' in futuro mi lasceranno libero di reperire e di usare i componenti che prediligo. E non credo sia poi tanto possibile. Voglio dire, per fare un esempio, io sono un patito della Matrox. Orbene, acquistando un PC con tutto integrato mi toglono la gioia o meno di vedere una nuova Pharelia viaggiare sul mio PC. Certo posso commutare via bios la scheda externa
con il chip video interno e viceversa. Ma non e' cosa daiiiiiiiii. Ammetti che ad un certo punto si bruci la RamDac.....non ci sono santi. Butti via la MB. Non puoi escludere il video chip dal bios perche' l'incidente ha coinvolto altri componenti. Tutto qui. Era in sostanza un lamento di un lupo solitario e di un eterno romantico delle cose di un certo sapore.
HUGOBOSS
Utente Senior
 
Post: 579
Iscritto il: 17/11/03 02:24

Re: ECCESSIVA INTEGRAZIONE DEI NUOVI CHIP

Postdi luna11 » 21/11/03 00:17

HUGOBOSS ha scritto:Vorrei richiamare la Vs attenzione sulla esasperata integrazione che molti chips moderni, offrono all'utente. Qualche anno fa ci si poteva autoassemblare il proprio PC.............etc

Non è una questione di modernizzazione
qualche anno fa (sic! :cry: ) molti di noi hanno passato le loro notti su delle tastiere con ..... pc integrato.
Avrai sentito parlare di Commodore 64 oppure Amiga . Erano esattamente delle tastiere con sotto una scheda con integrati i chip audio e video.
Ed erano fa-vo-lo-si
Forse più che guardare avanti i produttori di hw guardano al passato.
luna11
Utente Senior
 
Post: 3634
Iscritto il: 10/08/01 01:00

Postdi Mikizo » 21/11/03 01:00

Accidenti, era da un paio di giorni che volevo dire quello che ha detto luina11, ma poi lui come al solito mi ha battuto sul tempo...
Io ho smesso di usare l'Amiga 1200 nel '98/'99 circa, quindi ne so qualcosa... attualmente non posso utilizzarlo perchè ha due tasti rotti, e con questo ho detto tutto.

Io sono il primo che ha una scheda audio che costa più del pc, per cui in linea di massima sono d'accordo con le preferenze di hugoboss in fatto di componenti separate e meno integrazione possibile, ma penso anche che questi siano gusti personali.
Fosse per i miei gusti, non esisterebbero tante cose che io non uso ma tanti altri si (vedi per fare qualche esempio banale chat, mms, e tante altre cose)
Avatar utente
Mikizo
Download Admin
 
Post: 8517
Iscritto il: 05/01/02 01:00
Località: Outside

Postdi nazgul » 21/11/03 01:18

Il prb fondamentale e': quanto costa all'utente finale tutto cio'

Se si dovessero fare skede madri senza nulla di integrato E skede con audio E skede con audio e video E skede con audio video e nic (potrei continuare quasi all'infinito fra modem raid e stupidate varie) la ditta ke mi costruisce queste belle cosette deve implementare X catene di montaggio, ha un costo logistico aumentato, storaggio e trasporto va differenziato per tutti i modelli (non solo per il produttore, ma per tutti i passamano fino all'utente finale)
Avrei quindi la skeda "pulita" ke costa meno di una attualetuttointegratononpossotogliereniente, pero' avrei anke una skeda con video integrato ke costerebbe di piu' di una attualetuttoint.....

A quel punto il produttore effetua una piccola indagine di mercato (veramente piccola, basta ke conti i fondi di magazzino), ke piastre sono state vendute di piu'?
perke' la ditta mia concorrente vende la stessa piastra con lo stesso chipvideo a 10euro in meno???
aspetta ke mi faccio furbo...

il resto della storia te la puoi immaginare da solo.

Mi sta sulle balle (si puo' dire nel forum??) anke a me dover comprare una skeda madre con tutta quella skifezza dentro, perke' io ho la MIA skeda video, ho la MIA skeda audio, non voglio quella me..nta ke mi propinano, pero' ormai si e' costretti dal mercato a dover acquistare quei prodotti li'.
L'unica sarebbe comprare solo skede pulite, anke se non hanno il chip ke piace a noi, anke se non sono della marca ke vogliamo, ma quante persone sanno/possono fare un acquisto cosi'? quante invece si trovano da dio con quelle tutto integrato?

mi dispiace, benvenuto nella minoranza.
nazgul
Utente Junior
 
Post: 82
Iscritto il: 10/10/02 12:11

Postdi Zhuco » 21/11/03 02:35

A questo punto vorrei dire la mia...
Io sono uno di quelli che quando ha comperato la scheda madre l'ha cercata il più spoglia possibile e con i data sheet alla mano...
La problematica, che induce le case produttrici alla progettazione "all in one", è dovuta solo ad una questione di espansione...
Oggi la maggior parte di chi acquista un pc, non sà nemmeno dove si accende, per cui mostrare un qualcosa, che sembrerebbe in grado di fare tutto, senza spendere un euro aggiuntivo è un grande affare...
Ma... C'è sempre un "ma"
Posso dirvi con certezza matematica, che le accozzaglie valgono poco...
Le prestazioni costano, e come tale, a questo tipo di schede madri non si possono chiedere grandi prestazioni, ma accontantarsi di quello che passa il convento.
Il verbo massimo della progettazione è "modularità".
Ora solo per dirne una...
Qualcuno si è preso la briga di andare a vedere la differenza tra le prestazioni del dsp emu10K (Creative) e dei vari chip ac'97???
Non c'è paragone...
Chi cerca la qualità non può accontentarsi!!!
Per quanto riguarda la vita di una scheda di queste... Bè...
E' valutata intorno ad un terzo di una scheda tradizionale...
Basti pensare alla aggiornabilità!!!
Per quanto riguarda le dimensioni, non tutte le schede sono piccole, alcune hanno dimensioni uguali alle "vecchie"; inoltre, schede piccole in case piccoli, equivale a volumi ridotti ed a dinamiche lente...
Risultato della somma, problemi di temperatura. Questi, vengono contro bilanciati dalla riduzione di potenza dissipata dai componenti, che a sua volta coincide col dire: prestazioni molto ridotte!!!
Poi ci sarebbe da discutere sulla qualità ed utilità dei singoli componenti...
Ma lascio perdere, non ci perdo nemmeno il tempo...
Posso solo dirvi questo... Io ho una Abit KR7A-Raid, acquistata appena uscita in italia e fino a quando andrà, non la cambierò con niente...
Ciao a tutti !!!
Thanks From .:°J@zZ°:.
Zhuco
Utente Senior
 
Post: 234
Iscritto il: 12/08/02 00:17
Località: Ciociaria

Postdi HUGOBOSS » 21/11/03 12:22

Mi sta sulle balle (si puo' dire nel forum??) anke a me dover comprare una skeda madre con tutta quella skifezza dentro, perke' io ho la MIA skeda video, ho la MIA skeda audio, non voglio quella me..nta ke mi propinano, pero' ormai si e' costretti dal mercato a dover acquistare quei prodotti li'.


Appunto. Questo e' il problema. Nulla da obiettare se le industrie scelgono di servire una stramaggioranza di utenti che usano il PC perche' va di moda o perche' se non hai il Pc non sei IN. Facciano pure, ma mi lascino la possibilita' di scegliere i componenti che desidero. Invece mi sa tanto che non sara' cosi'. Puo' darsi che qualche azienda decida di produrre MB gestibili con i componenti che meglio soddisfino le ns esigenze, ma a questo punto i costi saranno proibitivi. Poi vi e' un altro controsenso: le CPU sono sempre piu' veloci ma il maledetto collo di bottiglia delle basse frequenze di clock degli HD per esempio, non e' migliorato un gran che. Da 66M di qualche anno fa si e' passati a 100 ed infine a 133. Dove sono gli HD statici tanto promessi e mai arrivati sul mercato? Sono 7 anni che li aspetto ed ancora non ne ho visto uno. Uno c'e' ma costa un patrimonio e quindi niente da fare. Mah...
HUGOBOSS
Utente Senior
 
Post: 579
Iscritto il: 17/11/03 02:24

Postdi The_ALL » 21/11/03 13:57

c'e' il serial ata che sta prendendo piede che dovrebbe arrivare fino a 900



x zhuco: bella scheda madre.neppure io la cambierei per il momento.
Play For Destruction.
Play For Fun.
The_ALL
The_ALL
Utente Senior
 
Post: 103
Iscritto il: 18/07/02 08:30

Postdi Uncle Dan » 21/11/03 14:24

HUGOBOSS ha scritto:Mi sta bene se pero' in futuro mi lasceranno libero di reperire e di usare i componenti che prediligo. E non credo sia poi tanto possibile.


Putroppo temo che questo sia il passaggio chiave: non sempre l'utente può scegliere un livello di integrazione più basso dello standard del mercato e non sempre disattivare da BIOS chip integrati "a tradimento" risolve il problema e, soprattutto, consente di ottenere performance ottimali.
Uncle Dan
Utente Senior
 
Post: 243
Iscritto il: 24/07/03 16:39
Località: Bologna

Postdi Mikizo » 21/11/03 15:11

nazgul ha scritto: pero' ormai si e' costretti dal mercato a dover acquistare quei prodotti li'

Non so, forse frequentiamo mercati diversi ;)
A me sembra che si trovi ancora tutto per ogni tipo di esigenza
Avatar utente
Mikizo
Download Admin
 
Post: 8517
Iscritto il: 05/01/02 01:00
Località: Outside

Postdi HUGOBOSS » 22/11/03 09:58

Miki...hai ragione. Ma il discorso non e' relativo al giorno d'oggi ma in un imminente futuro. Sei capace di trovare un HD da 20M? Sei capace di trovare le memorie che andavano bene sui P2? I "miei" mercati mi dicono che se voglio acquistare un nuovo HD la pezzatura piu' bassa e' 60Giga. Fino a pochissimo tempo fa potevo comprare i 20, 30, 40 senza problemi. Ora no! Non segui la superrapida evoluzione del mercato intermante globalizzato? O prendi sta minestra o salti.....no? Bisognerebba avere il coraggio di dire: ora mi fermo...compro cio' che ritengo opportuno mi possa servire e mi faccio il mio piccolo magazzino. L'ho fatto per l'HI-FI, lo faro' per questo settore. Si, ma quanti soldini dovro' impegnare? Tanti, maledizione. Ecco il concetto. Sono diventato il fornitore ufficiale di valvole per amplificatori finali HI-FI, di un gruppo di audiofili dissennati. Fra un po' diro' loro: Ve lo avevo detto che entro breve tempo le valvole sarebbero state quasi introvabili. Ora se le volete le pagate 10 volte tanto. Ecco.
HUGOBOSS
Utente Senior
 
Post: 579
Iscritto il: 17/11/03 02:24

Postdi Uncle Dan » 22/11/03 14:30

Mikizo ha scritto:A me sembra che si trovi ancora tutto per ogni tipo di esigenza


Da assoluto quasi-incompetente (lavoro con non più di 3 fornitori), mi permetto di obiettare che non è poi così semplice trovare es. una m/b senza audio integrato (Hugo ed altri sapranno da altro mio topic che è una "nota dolente", perchè sto impazzendo su due diversi computer che amici hanno avuto la pensata di comprare senza preoccuparsi delle conseguenze).
Uncle Dan
Utente Senior
 
Post: 243
Iscritto il: 24/07/03 16:39
Località: Bologna

Postdi disgrazia » 22/11/03 17:46

HUGOBOSS ha scritto:Sono diventato il fornitore ufficiale di valvole per amplificatori finali HI-FI, di un gruppo di audiofili dissennati. Fra un po' diro' loro: Ve lo avevo detto che entro breve tempo le valvole sarebbero state quasi introvabili. Ora se le volete le pagate 10 volte tanto.


Ah, le valvole....
E' un altro esempio delle leggi del mercato: sparite le valvole dal mondo dell'elettronica (tranne pochissime applicazioni, es. elettronica di potenza) sono rimaste un componente utilizzato solo in mercati di nicchia: audiofili e chitarristi. La qualità delle valvole in questi due ambiti è indiscutibile. Però essendo il mercato assai piccolo i prezzi sono elevatissimi. A volte anche oltre quanto sia ragionevole per le leggi di mercato, perché l'acquirente medio cerca in questo caso qualità senza compromessi, ed è spesso disposto a sborsare anche alla cieca. Purtroppo anche questo conribuisce ad alzare i prezzi.
disgrazia
Download Admin
 
Post: 708
Iscritto il: 08/07/02 22:16

Postdi HUGOBOSS » 22/11/03 20:47

Risposta rapida x Dis
Un tempo le valvole erano costruite generalmente negli USA. Quando il mercato ha ceduto il passo ai semiconduttori, anche gli americani gradualmente hanno smesso di cotruire tubi elettronici. Ora si trovano solo pochi esemplari di valvole costruite in China. Non dico nulla. Vi lascio pensare alla qualita' e alla durata di questi prodotti. UN MACELLO!
HUGOBOSS
Utente Senior
 
Post: 579
Iscritto il: 17/11/03 02:24

Postdi dado » 23/11/03 12:19

HUGOBOSS ha scritto:Risposta rapida x Dis
Un tempo le valvole erano costruite generalmente negli USA. Quando il mercato ha ceduto il passo ai semiconduttori, anche gli americani gradualmente hanno smesso di cotruire tubi elettronici. Ora si trovano solo pochi esemplari di valvole costruite in China. Non dico nulla. Vi lascio pensare alla qualita' e alla durata di questi prodotti. UN MACELLO!


Hugo, tu che sembri intendertene di ste valvole... hai mica un'immagine di una valvola da postare (o anche solo un link), visto che non ce le ho ben presenti?

House: "Vede, tutti pensano che sia un paziente a causa del bastone"
Wilson: "Allora perchè non indossa un camice bianco come tutti noi?"
House: "Perchè altrimenti pensano che sia un medico".
Avatar utente
dado
Utente Senior
 
Post: 16208
Iscritto il: 21/08/01 01:00
Località: La Città dei Sette Assedi

Postdi kyara » 23/11/03 14:38

La risposta è semplice<: supermercati, grande distribuzione.
Devono vendere pc assemblati e al meno costo possibile per soddisfare esigenze di mercato impensabili pochi anni fa (mesi quasi).
Il tutto compreso a 25 euro al mese senza interessi e anticipi, obbliga il mercato verso una determinata direzione.
Non è possibile fornire l'utente finale di un pc a prezzi da cellulare (non gli ultimi), che si regala a natale al posto del panettone, fornito di componenti separati e costosi, e allora via all'integrazione forzata dei componenti all-in-one, dove una scheda madre costa full optional solo 12/13 euro ( lo dico per esperienza), mettici una cpu Amd e un HD e il pc costa al massimo 100/120 euro al produttore, vendilo a 200/250 euro e il cliente che non sà o non vorrebbe il pc...lo compera, tanto costa poco.
kyara
Utente Senior
 
Post: 923
Iscritto il: 07/08/01 01:00
Località: web

Postdi Mikizo » 23/11/03 15:16

HUGOBOSS ha scritto:I "miei" mercati mi dicono che se voglio acquistare un nuovo HD la pezzatura piu' bassa e' 60Giga. Fino a pochissimo tempo fa potevo comprare i 20, 30, 40 senza problemi.

In questo non ci trovo proprio nulla di strano, forse tu non ricordi gli HD da 20 Mb 8si hai letto bene) ma se io oggi volessi comprarne uno da mettere sul mio vecchio Amiga proprio non saprei dove comprarlo... ma non mi sogno di pensare che sia dovuto ad una "accelerazione" del mercato ma solo al fatto che è un pezzo privo di mercato.
Lo stesso accade oggi per gli HD da 20 Gb
HUGOBOSS ha scritto:Ve lo avevo detto che entro breve tempo le valvole sarebbero state quasi introvabili. Ora se le volete le pagate 10 volte tanto. Ecco.

Sulle valvole avrei un milione da cose da dire, ma in questa discussione mi pare c'entrino un po' come il cavolo a merenda...
Il problema delle valvole è dovuto in gran parte al fatto che il 99 % degli utenti non è più capace di gestirle; le valvole richiedono spazio, attenzione nell'uso, tempi di attesa perchè funzionino a regime, capacità di sostituirle quando schiattano (e sono sempre schiattate anche quelle americane) etc etc
Tutte queste cose hanno ucciso il mercato delle valvole, non altro.
(Senza nulla togliere al suono valvolare, ovviamente ;) )
Avatar utente
Mikizo
Download Admin
 
Post: 8517
Iscritto il: 05/01/02 01:00
Località: Outside

Prossimo

Torna a Assistenza Hardware


Topic correlati a "ECCESSIVA INTEGRAZIONE DEI NUOVI CHIP":


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti