Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti

Condividi:        

Cancellare il disco virtuale D dal disco fisso C

Hai problemi con i file Zip, vuoi formattare l'HD, non sai come funziona FireFox? O magari ti serve proprio quel programmino di cui non ricordi il nome! Ecco il forum dove poter risolvere i tuoi problemi.

Moderatori: Dylan666, hydra, gahan

Cancellare il disco virtuale D dal disco fisso C

Postdi rollo1961 » 02/06/15 13:34

Questa è una sfida riservata soltanto ai veri esperti del computer. La macchina in questione non ha valore commerciale, si tratta di
un vecchio portatile HP 4010, memoria disco 32 GB, unità disco TOSHIBA MK3025GAS.
Un programma si è impossessato dell' hard disk creando un disco virtuale :

Disco da 4025 MB su DISK MBR. D: PARTIZIONE 1 <WINXP_SP3> [FAT]

Occupa 1500 Mbytes, gli altri 2500 li tiene liberi a sua disposizione.Da questa posizione privilegiata da lui nominata disco D controlla
il resto dei 28 Gbytes del disco C impedendone l' utilizzo. Tutti i programmi di cancellazione o formattazione del disco C in
circolazione non riescono ad eliminarlo, Eraser, Toshiba diagnostic, Wipe disk, Killer disk, spacca tot, ciuccia lè e ciuccia là risultano inefficaci. Giustamente loro ripuliscono come richiesto il disco C, ma quel bastardo gli sfugge perché si è reso inaccessibile creando il disco virtuale D. Per capirci, immaginate i programmi nell' atto di sovrascrivere il disco C, arrivano in un certo punto dove trovano un muro, un confine protetto da unabrutta bestia che gli dice : '' FERMATEVI, il vostro compito è di pulire il disco C che arriva fino a questo punto, da qui in avanti inizia il disco D, voi non siete autorizzati ad accedervi, avete portato a termine il vostro lavoro, tornate indietro e dite che avete finito ''.
Qualcuno sorriderà, ma attenzione, non è fantasia, è una realtà ben precisa ispirata dal sistema LENOVO.
Acquistando un computer Lenovo con HD da 500 GB, l' acquirente scopre che 25 Gb del disco C sono sottratti dal programma di gestione del computer con questa dicitura D: LENOVO. Il sistema Lenovo occupa circa 2 Gbyte e tiene 23 Gbytes a sua disposizione, notare bene la similitudine con la brutta bestia, ha lo stessa disposizione.
Il sistema Lenovo è un meccanismo da un lato meraviglioso, una garanzia per l' utente che, nel caso in cui si trovi il sistema operativo Windows in crisi,può schiacciare il tasto NOVO posto nel lato della macchina e avviare il programma OneKey Recovery che gli ripristina il sistema operativo. Tutti i virus e le schifezze che girano in rete possono attaccare il disco C, ma non hanno accesso al disco D, che fisicamente è una porzione del disco C ma con una linea di confine, un muro che nessuno può superare. Ma il sistema
Lenovo è completamente fuori controllo, può spiare ed inviare dati all' insaputa dell' utente, addio privacy, '' tanto bene da un lato, tanto male dall' altro.''
Tornando alla brutta bestia, sono pochissimi i programmi che ne rilevano l' esistenza, la maggior parte dei programmi vedono soltanto i 28 GB liberi come ad esempio mi è accaduto caricando nella memoria virtuale del computer un Mini Windows xp, entrando
nel DOS con Diskpart, enter, poi Part list enter, il sistema vede soltanto 28 Gbytes.
Tentando di ricaricare il sistema Windows XP con una chiavetta, si ottiene la risposta:

Impossibile scrivere su disco perché protetto da scrittura. Rimuovere la protezione della scrittura dal volume WINXP_SP3
nell' unità \DEVICE\HARDDISK1\DR2.

Voglio aggiungere un' ultima considerazione, si ha l' impressione di aver a che fare con un programma attivo, che cerca di difendersi dagli attacchi esterni. E' arrivato al punto di disabilitare l' ingresso USB, modificare l' opzione di invio costringendo la macchina ad avviarsi sul disco C, inoltre aveva annullato il SET UP, il tasto F10 non funzionava più. Praticamente il computer era morto, si accendeva solo sul disco C vuoto, non riceveva i comandi dalla tastiera e quindi aveva dato '' scacco matto.''
Ho iniziato a pensare '' forse ci vuole un codice, una chiave, una combinazione di tasti'', così ho pensato agli accordi di un' organo, ho fatto finta di suonare sulla testiera e grazie ad un incredibile colpo di fortuna si è riattivato il Set Up.
I programmi di diagnosi o di formattazione e sovrascrittura del disco C possono modificare l' opzione lingua, invio e dispositivo, ma non possono disabilitare F10 e soprattutto non possono fissare un codice di riabilitazione del tasto set up.
Quindi quella brutta bestia è attiva, ed è stata progettata da qualcuno, rivela un' intelligenza dietro, ha dei meccanismi da scoprire.
Non escludo che sia attiva in rete già da tempo, ma che non sia stata presa in considerazione perché se ad una persona si blocca il computer, pazienza, lo porta da un tecnico, che non ha tempo da perdere. Dopo qualche prova dice al cliente che il disco fisso è irrimediabilmente danneggiato e bisogna sostituirlo.
A me non interessa rimettere in funzione il computer sostituendo l' hard disk.Impazzisco a questa idea : ho in mano il computer fisicamente, non sopporto che ci sia qualcuno che, non si sa da dove, se ne impossessi.
Ormai è una questione di principio, è guerra. Cerco alleati, chiunque voglia accettare la sfida è il benvenuto.
rollo1961
Utente Junior
 
Post: 14
Iscritto il: 01/06/15 12:28

Sponsor
 

Re: Cancellare il disco virtuale D dal disco fisso C

Postdi Dylan666 » 04/06/15 22:05

Avatar utente
Dylan666
Moderatore
 
Post: 38040
Iscritto il: 18/11/03 16:46

Re: Cancellare il disco virtuale D dal disco fisso C

Postdi rollo1961 » 04/06/15 23:04

E allora ? Che cosa centra col mio problema. Sto parlando di un computer già priva del sistema operativo.
Comunque per ora il discorso è sospeso perché c' è stata un' ulteriore evoluzione.
La bestia ha fatto una nuova mossa, ora quando accendo il computer, trovo la scritta :
Rimuovere i dispositivi. E nella riga sotto c' è un trattino che lampeggia, è come in attesa di un comando.
In quel trattino io vedo la bestia che mi dice : '' Dai coglione, vediamo se ce la fai ancora''.
Poi schiacciando un tasto qualsiasi si avvia sul disco fisso, ci viene la scritta in inglese, errore disco, schiacciare qualsiasi tasto per riavviare. Insomma ha preso il completo controllo della macchina.
Fino a quando non riuscirò a riavviarla sull' ingresso USB non c' è nulla da fare, tecnicamente il computer è morto, anche se so bene che non è vero, sta obbedendo agli ordini di quel bastardo.
C' è qualcuno che conosce la sequenza per avviare il CD usando la tastiera ? Sto studiando un sacco di guide e manuali,
trovo di tutto, ma non quel comando. Forse è lì la soluzione, per riprendere il controllo della macchina.
rollo1961
Utente Junior
 
Post: 14
Iscritto il: 01/06/15 12:28

Re: Cancellare il disco virtuale D dal disco fisso C

Postdi Dylan666 » 05/06/15 10:24

ma premendo F10 ripetutamente all'avvio non entri nemmeno nel BIOS?
Il funzionamento del BIOS è assicurato a prescindere dal funzionamento del disco
http://h20565.www2.hp.com/hpsc/doc/publ ... cale=en_US
Avatar utente
Dylan666
Moderatore
 
Post: 38040
Iscritto il: 18/11/03 16:46

Re: Cancellare il disco virtuale D dal disco fisso C

Postdi rollo1961 » 05/06/15 13:26

No, assolutamente no. Il tasto F10 lo considera come tutti gli altri. Any key, ossia ogni tasto schiacciato, singolarmente o in coppia,
in gruppo, insomma, ho già provato centinaia di combinazioni, li considera identici, lui si avvia sul disco C che è vuoto, non mi lascia entrare in nessun modo. L' unico tasto che controllo ora è acceso o spento. Sto guardando su ebay, c' è un negozio di Milano che sta mettendo all' asta degli hard disk proprio di questo modello, Toshiba mk3025gas. Ho una mezza idea di provare a procurarmene uno, montarlo, accendere il computer, poi senza spegnerlo rimontare quello con la bestia dentro e vedere se posso sparargli dentro qualcosa, magari provando ad attaccarlo con un sistema operativo diverso da windiws, ho già preparato un dvd con Ubuntu, chissà, forse funziona.
rollo1961
Utente Junior
 
Post: 14
Iscritto il: 01/06/15 12:28

Re: Cancellare il disco virtuale D dal disco fisso C

Postdi quizface » 05/06/15 15:13

Togli l'hard disk, ed accendi il computer, entri nel bios e abiliti il boot da chiavetta (o da CD). Fai una chiavetta (o CD) con una versione live di Linux ed una volta partito, riattacchi l'hard disk (e lo formatti)
Se non siete sicuri di quello che scrivete, non scrivete niente, nessuno vi obbliga ed eviterete di confondere chi gia' e' confuso. Ciao..ciao

Immagine
Avatar utente
quizface
Utente Senior
 
Post: 14162
Iscritto il: 03/10/04 00:36

Re: Cancellare il disco virtuale D dal disco fisso C

Postdi rollo1961 » 05/06/15 20:37

Pensandoci a modo questa mi sembra una buona idea. Domani provo subito a metterla in pratica. Un dvd con ubuntu l' ho già
preparato, ma per sicurezza posso preparare anche una seconda versione, è meglio crearsi più opportunità.
Probabilmente l' hard disk è da rimontare un' attimo prima dell' ordine di formattazione, sperando che non tiri fuori qualche
risorsa per ora ignota. Grazie tante per il suggerimento. Appena possibile vi aggiorno sul risultato della prova.
rollo1961
Utente Junior
 
Post: 14
Iscritto il: 01/06/15 12:28

Re: Cancellare il disco virtuale D dal disco fisso C

Postdi Dylan666 » 05/06/15 20:41

Non credo proprio sia una buona idea montare il disco mentre il pc è acceso se è questo che intendi.
Avatar utente
Dylan666
Moderatore
 
Post: 38040
Iscritto il: 18/11/03 16:46

Re: Cancellare il disco virtuale D dal disco fisso C

Postdi quizface » 05/06/15 22:54

il disco può essere collegato via USB con adattatore, se hai paura di infilarlo nello slot a computer acceso.
Se non siete sicuri di quello che scrivete, non scrivete niente, nessuno vi obbliga ed eviterete di confondere chi gia' e' confuso. Ciao..ciao

Immagine
Avatar utente
quizface
Utente Senior
 
Post: 14162
Iscritto il: 03/10/04 00:36

Re: Cancellare il disco virtuale D dal disco fisso C

Postdi rollo1961 » 06/06/15 11:32

Oggi sono veramente contento, ho ripreso il controllo della macchina,ho di nuovo il coltello dalla parte del manico.
Ho estratto l' hard disk, avviato il computer, è stata una sensazione meravigliosa, ho schiacciato F10 e si è avviato il Set Up. Finalmente comando io, ho controllato l' opzione d' avvio, è già nella posizione corretta, con l' ingresso USB come
prima scelta. ----- Quindi è la bestia che modifica e incasina tutto. ------
Ho avviato il CD, caricando Ubuntu versione 12-10-Desktop-i386.iso, purtroppo non va bene, non è adatta al computer,
questa la risposta :
'' This Kernel requires the following features not present on the CPU :
pae
Unable to boot - please use a kernel appropriate for your CPU ''.

Per fortuna avevo preparato un' altra versione, l' ultima, la più recente,ma il problema è che LORO ti fanno scaricare il sistema in base alle caratteristiche del computer che stai utilizzando, per cui pure questa versione è risultata non idonea.
Però ha fornito un' indicazione spero utile per rintracciare su http://releases.ubuntu.com la versione giusta.
Questa è stata la risposta :
This Kernel requires an x86-64 CPU, but only detected an i686 CPU
Unable to boot - please use a kernel appropriate for your CPU

Va bene c' è ancora da lavorarci, spero che l' indicazione i686 mi aiuti a rintracciare la versione giusta, se no ci vorrebbe un computer gemello e vedere quale versione LORO ti rilasciano in automatico.
E poi sperare che nel momento in cui inserirò il l' hard disk non succeda niente, che la bestia non riprenda il controllo della macchina. Vedremo.
rollo1961
Utente Junior
 
Post: 14
Iscritto il: 01/06/15 12:28

Re: Cancellare il disco virtuale D dal disco fisso C

Postdi quizface » 06/06/15 11:42

visto che il laptop e' del 2004 (circa) e dovrebbe montare un Pentium M, dovrai montare una versione base o molto vecchia di Linux live CD

http://puppylinux.org/main/Overview%20a ... tarted.htm
http://distrowatch.com/table.php?distribution=damnsmall
Se non siete sicuri di quello che scrivete, non scrivete niente, nessuno vi obbliga ed eviterete di confondere chi gia' e' confuso. Ciao..ciao

Immagine
Avatar utente
quizface
Utente Senior
 
Post: 14162
Iscritto il: 03/10/04 00:36

Re: Cancellare il disco virtuale D dal disco fisso C

Postdi rollo1961 » 07/06/15 00:06

C O M U N I C A T O U F F I C I A L E

Y E S W E C A N

Togliamo per sempre ogni dubbio affermando con certezza assoluta che si può estrarre l' hard disk, accendere il computer e mentre è acceso inserirvi l' hard disk. Perché ? Perché l' ho già fatto, funziona benissimo.
Ho avviato il computer senza l' hard disk, ho caricato il Mini windows xp, ho atteso un' attimo che fosse tutto fermo, nessun processo in corso, ho inserito l' hard disk ed ho iniziato ad andargli contro con qualche programma di cancellazione disco tratto
dall' Hiren's boot CD 15.1. Scorrendo la lista dei programmi ho visto che c' era pure una versione di Linux contenente il programma GParted. Ho chiuso il mini windows e caricato Linux kernel 3.0.4 - p magic, ho fatto partire GParted che ha analizzato il disco
trovando 27,95 GB unallocated. Insomma si è dimostrato che pure i programmi caricati con un sistema operativo diverso da windows non riescono a vedere quella zona di 4 GB che si è ritagliata la brutta bestia che per ora se la ride.
Infine ho caricato Darik's Boot and Nuke 1.0.7, ed in linux kernel ho fatto partire la sovrascrittura del disco col metodo Dod 5220.22-n che prevede 7 passaggi, speravo riuscisse a superare la barriera del disco D, ma non è servito a nulla.
Ho avviato l' installazione da chiavetta di windows xp che mi ha dato la solita risposta, rilevando la presenza del disco D che occupa i soliti 4025 Mbytes. Temo che continuando ad operare in maniera tradizionale non ci sia nulla da fare, la bestia è più forte, ha creato un trucco nominando un' area dell' hard disk disco D che butta fuori tutti i programmi in circolazione. Brutti scherzi non li può più fare, perchè prima di inserirlo, gli ho mostrato le due vitine dicendogli :'' Le vedi quelle ? Rimarranno sul tavolo, così se ci provi ancora a rompere i coglioni, in un' attimo risolvo estraendoti dal computer ''. Pare che abbia capito, deve essere uno di quei
programmi con la funzione di apprendimento, per ora si limita a mettere l' ingresso Usb come seconda opzione d' invio. Quindi ora non ho più paura, a meno che, non essendo fissato al computer, non esca improvvisamente dalla macchina, si ingigantisca come si vede in certi cartoni animati dicendo '' Hard disk ufo robot '' , e poi apra uno sportello e lanci il disco urlando '' lama rotante ''.
Ed infine inizi a sparare i tasti della tastiera, e fin che si tratta di quelli piccoli, nessun problema, inizia a preoccupare la barra
spaziatrice. Ma chi incute terrore è il tasto Enter. Perché Enter ce l' ha nel suo DNA, lui deve per forza entrare, il primo buco che trova va bene, lui entra. Allora immaginate, voi state scappando, gli date le spalle, ovviamente il tasto Enter vi arriva da dietro, quindi di logica dove potrà mai entrare ? Sarebbe una situazione sgradevole.
Va bene, fine scherzo, parliamo ora di una cosa seria : come funziona l' hard disk ?
Io non ne so mezza, immagino che ci siano delle tracce elettromagnetiche, e che in queste tracce vengano scritti i programmi. Se cosi fosse, in questo momento la brutta bestia risulterebbe scritta in un' area del disco, un programma, non mi ricordo il nome, mi ha dato pure la posizione sul disco, 2880, ovvio che non so come utilizzare questa informazione.
Però pensavo : una volta estratto l' hard disk, soltanto un coperchio tenuto da sei piccole viti mi separano dal contatto diretto col disco. Se le tracce sono elettromagnetiche, potrei provare a smontare una testina di cancellazione da un vecchio videoregistratore, fare una prolunga dei fili tra la testina e l' apparecchio, avviare la cancellazione nastro e provare a sfiorare il disco, cercando di colpire tutta l' area. Se si cancella qualche file, un programma non riesce più a girare, si inchioda, allo stesso modo considerando la bestia un programma attivo, se riesco a cancellargli qualche traccia, dovrei riuscire a renderlo inattivo.
Magari in questo modo crolla la barriera che ha creato, e i programmi tradizionali potrebbero riuscire ad entrare nella sua area e riportare il disco disponibile a 32 Gb. Funzionerà ? Probabilmente l' unico modo per saperlo è provarci. Adesso studio un' attimo come funziona l' hard disk e poi decido se tentare o no l' esperimento.
rollo1961
Utente Junior
 
Post: 14
Iscritto il: 01/06/15 12:28

Re: Cancellare il disco virtuale D dal disco fisso C

Postdi rollo1961 » 10/06/15 23:27

Sto studiando come costruire uno strumento in grado di spezzare i files del programma della bestia sull' hard disk. L' idea è questa, se il suo programma smettesse di funzionare, cadrebbe il muro che non consente la totale cancellazione del disco. Però sinceramente
non amo molto questa strada, mi sembra di imbrogliare, di perdere la sfida con la bestia.
Per questo sto continuando anche a studiarla ed oggi posso con certezza annunciare a tutti che conosco il suo nome e l' indirizzo:
il nome è --- device\harddisk1\partition1 ---
Ho inserito il comando : expand device\harddisk1\partition1 (enter) e mi è apparso pure l' indirizzo :
numero di serie del volume 7cb4-5d6e
Penso quindi che 7cb4-5d6e sia quel famoso file definito scrittura protetta, il confine, il famoso muro che ferma tutti i programmi di cancellazione. Purtroppo non posso in questo momento cancellarlo, la bestia mi ha disabilitato il tasto col numero 7, protegge questo file. Ho provato a togliere nuovamente l' hard disk, accendere il computer, caricare il mini Windows, entrare nel Dos, digitare delete, ma anche senza l' hard disk, il tasto del 7 non funziona più. Ma per mostrare quanto sia bastarda la bestia aggiungo questo particolare, quando digito gli ordini, spesso partono delle file interminabili di 7, soprattutto quando scrivo delete, spesso accade che inizio la parola e dopo la terza lettera partono automaticamente i 7, es: del7777777777, allora schiaccio enter e riprovo, de7777777777777777, enter e riprovo, e via così, insomma, io il 7 non lo posso scrivere, ma la bestia me lo sbatte in faccia per sfida.
Non potendo digitare il 7 sono nuovamente fermo.
Ora pongo a tutti un quesito, c' è un sistema di imporre l' ordine '' delete 7cb4-5d6e '' dall' ingresso USB, ossia creare un programma che dia questo ordine, caricarlo su cd e farglielo ingoiare con la massima cattiveria ? Devo essere sincero, fino a due settimane fa io di computer non ne sapevo una mazza, dos, boot, immagine disco, parole per me fuori dal mondo, tuttavia ora sono riuscito studiando a scoprire il nome della bestia, e il file, un' impresa al limite del possibile, mi sembra di essere diventato un potente antivirus.
Ma creare un programma, dare quell' ordine di cancellazione tramite cd, veramente non so da che parte iniziare. Accetto qualsiasi suggerimento, magari anche soltanto un consiglio riguardo a cosa studiare per arrivare a creare quel programma.
rollo1961
Utente Junior
 
Post: 14
Iscritto il: 01/06/15 12:28

Re: Cancellare il disco virtuale D dal disco fisso C

Postdi quizface » 11/06/15 07:54

Cerca con Google Boot sector vrus oppure Virus in MBR
Se non siete sicuri di quello che scrivete, non scrivete niente, nessuno vi obbliga ed eviterete di confondere chi gia' e' confuso. Ciao..ciao

Immagine
Avatar utente
quizface
Utente Senior
 
Post: 14162
Iscritto il: 03/10/04 00:36

Re: Cancellare il disco virtuale D dal disco fisso C

Postdi rollo1961 » 11/06/15 22:57

Ok, grazie, ora provo a darci un' occhiata.
rollo1961
Utente Junior
 
Post: 14
Iscritto il: 01/06/15 12:28

Re: Cancellare il disco virtuale D dal disco fisso C

Postdi rollo1961 » 14/06/15 09:38

Ormai è chiaro che il problema e nel MBR, il prossimo passo è riuscire a cancellare il Mbr nella speranza che la bestia svanisca.
I programmi più noti per compiere questa azione sono Fdisk e MBRwizard, fdisk fallisce clamorosamente, dà come risposta la
conferma dell' avvenuta cancellazione, in realtà non fa proprio nulla. Mentre MBR wizard non è utilizzabile, il comando di cancellazione necessario è '' /zero '', quindi un comando che non posso impartire, '' / '' si fa col tasto 7, il famoso tasto disabilitato.
Non è possibile inserire la sequenza di cancellazione del MBR, pure questa contiene '' / '':
dd if=/dev/zero of=/dev/sda bs=512 count=1
Giunti a questo punto rimangono soltanto due vie percorribili: la prima consiste nel creare un programma che contenga l' ordine di cancellazione del MBR, caricarlo su CD e imporlo dall' esterno, dall' ingresso USB. La seconda strada è capire come riprendere in mano il controllo completo della tastiera, riuscire insomma a riabilitare il tasto 7. Si tratta di conoscere profondamente dei meccanismi di funzionamento del computer, roba da super esperti.
Per questo ho inserito un messaggio anche nel forum '' Majorana '', nella speranza di trovare qualcuno in grado di suggerirmi un indirizzo di studio. Penso che sia necessaria un' alleanza di menti, soltanto l' unione di tante conoscenze può sconfiggere la bestia.
rollo1961
Utente Junior
 
Post: 14
Iscritto il: 01/06/15 12:28

Re: Cancellare il disco virtuale D dal disco fisso C

Postdi quizface » 14/06/15 09:57

per il simbolo '' / '' premi ALT sinistro e digita 047 nel tastierino numerico. se il portatile non ha questi tasti metti una tastiera USB
Se non siete sicuri di quello che scrivete, non scrivete niente, nessuno vi obbliga ed eviterete di confondere chi gia' e' confuso. Ciao..ciao

Immagine
Avatar utente
quizface
Utente Senior
 
Post: 14162
Iscritto il: 03/10/04 00:36

Re: Cancellare il disco virtuale D dal disco fisso C

Postdi rollo1961 » 14/06/15 23:07

Quizface, bisogna riconoscere che ne sai una in più del diavolo, continui a fornire indicazioni veramente utili. Ora ci provo, vediamo
se è sufficiente poter disporre nuovamente del simbolo /, perché riflettendo su come si sono evolute le cose, mi preoccupa il fatto
che il tasto 7 rimanga disabilitato pur avendo estratto l' hard disk. Quando la bestia aveva disabilitato F10, l' estrazione dell' hard disk
aveva risolto il problema. Mi viene da pensare che abbia già infettato qualcosa esterno a lui, che si sia autoclonato ed abbia messo le radici nella macchina, forse nel CPU ? Comunque effettuo alcune prove poi ti riferirò i risultati al più presto. Grazie per la soluzione, sei un grande.
rollo1961
Utente Junior
 
Post: 14
Iscritto il: 01/06/15 12:28

Re: Cancellare il disco virtuale D dal disco fisso C

Postdi rollo1961 » 14/06/15 23:15

Però devo immediatamente aggiungere una considerazione, non posso digitare 047, non ho il controllo del tasto 7, pero posso provare
con una tastiera USB, sperando che il problema non sia già nel CPU, e quindi non ci sia alcuna differenza per lui nel ricevere dalla tastiera del computer o da una esterna. Se ha ricevuto l' ordine dalla bestia di non leggere mai quel tasto, potrebbe essere tutto inutile. Ma vale la pena tentare, guai arrendersi.
rollo1961
Utente Junior
 
Post: 14
Iscritto il: 01/06/15 12:28

Re: Cancellare il disco virtuale D dal disco fisso C

Postdi Underscore » 19/06/15 12:42

Devi smontare l'hd e metterlo in un box esterno o adattatore usb,poi con un altro pc fai bootare una live ubuntu da cd,
a questo punto apri l'editor gparted con l'hd connesso usb,dopo formatti le partizioni o le elimini addirittura.
Rimonti l'hd sul notebook e procedi con una installazione pulita dell'os,nel caso ti da partizione non allocata
la riallochi.
Fammi sapere.
ps attenzione che gparted è molto potente e potresti fare danni al pc col quale lavori!!!
Underscore
Utente Junior
 
Post: 19
Iscritto il: 27/02/11 02:07

Prossimo

Torna a Software Windows


Topic correlati a "Cancellare il disco virtuale D dal disco fisso C":


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 16 ospiti